Cultura: Matera ospita fino a dicembre 2016 la mostra “Lo sguardo di Ginetto”

 ›  ›  ›  ›  › Cultura: Matera ospita fino a dicembre 2016 la mostra “Lo sguardo di Ginetto”

Attualità,Cultura & Eventi,Gusto & Viaggi,Primo Piano

Cultura: Matera ospita fino a dicembre 2016 la mostra “Lo sguardo di Ginetto”

a Matera la mostra Lo sguardo del Ginetto
In occasione del ventesimo anniversario della scomparsa di Luigi Guerricchio, il Polo Museale Regionale della Basilicata ha voluto realizzare, insieme alla famiglia Guerricchio, una nuova mostra, che presenta eccellenti quadri, disegni ed incisioni, per ricordare la libertà di Ginetto il pittore di Matera, l’amico colto e spiritoso, il protagonista delle battaglie culturali e politiche, il figlio della via Liceo, oggi via Ridola, che aveva scelto di tornare nella sua città per compiere, ricco delle esperienze accumulate lontano, il proprio percorso artistico.
La mostra dal titolo Lo sguardo di Ginetto. Radici e percorsi 1996 – 2016 è stata allestita nelle sale espositive dedicate al contemporaneo del Museo di Palazzo Lanfranchi e rimarrà aperta al pubblico fino al primo dicembre 2016.


© Riproduzione riservata

Cultura: Matera ospita fino a dicembre 2016 la mostra “Lo sguardo di Ginetto” Reviewed by on 21 ottobre 2016 .

In occasione del ventesimo anniversario della scomparsa di Luigi Guerricchio, il Polo Museale Regionale della Basilicata ha voluto realizzare, insieme alla famiglia Guerricchio, una nuova mostra, che presenta eccellenti quadri, disegni ed incisioni, per ricordare la libertà di Ginetto il pittore di Matera, l’amico colto e spiritoso, il protagonista delle battaglie culturali e politiche, il



Profilo Google +:
http://www.ck12.it

Posta elettronica:
redazione@ck12.it

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.