Cure farmacologiche: un diritto per tutti. AIFA e Ministero della Salute presentano il progetto

 ›  ›  › Cure farmacologiche: un diritto per tutti. AIFA e Ministero della Salute presentano il progetto

Primo Piano,Salute & Benessere

Cure farmacologiche: un diritto per tutti. AIFA e Ministero della Salute presentano il progetto

MEDICINALI

Venerdì 15 gennaio alle ore 11, presso l’Auditorium del Ministero della Salute a Roma, sarà presentato Accesso ai farmaci, un diritto umano, progetto promosso da AIFA-Ministero della Salute. L’iniziativa congiunta nasce dalla convinzione dei promotori di considerare l’acceso alle cure farmacologiche come diritto inalienabile della persona, a prescindere dal suo status giuridico e dalle condizioni socio-economiche.

Il progetto, che verrà lanciato in occasione della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2016 di domenica 17 gennaio, intende approfondire il tema dell’assistenza sanitaria e farmaceutica nelle popolazioni migranti, materia particolarmente delicata dal momento che il loro stato di salute è messo a rischio dalle condizioni di vita, generalmente precarie.

Alla presentazione, presenziata dall’On. Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute, interverranno il Prof. Mario Melazzini, Presidente AIFA; il Prof. Luca Pani, Direttore Generale AIFA; la Dott.ssa Concetta Mirisola, Direttore Generale INMP; il Dott. Marco Malinverno, Direttore Generale Banco Farmaceutico e la Dott.ssa Patrizia Ravaioli, Direttore Generale CRI.

 

 


© Riproduzione riservata

Cure farmacologiche: un diritto per tutti. AIFA e Ministero della Salute presentano il progetto Reviewed by on 13 gennaio 2016 .

Venerdì 15 gennaio alle ore 11, presso l’Auditorium del Ministero della Salute a Roma, sarà presentato Accesso ai farmaci, un diritto umano, progetto promosso da AIFA-Ministero della Salute. L’iniziativa congiunta nasce dalla convinzione dei promotori di considerare l’acceso alle cure farmacologiche come diritto inalienabile della persona, a prescindere dal suo status giuridico e dalle condizioni socio-economiche.

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.