Dopo Gozi anche la Berlinghieri dichiara: «Occorrono scelte coraggiose per costruire il nostro futuro di cittadini europei»

 ›  ›  › Dopo Gozi anche la Berlinghieri dichiara: «Occorrono scelte coraggiose per costruire il nostro futuro di cittadini europei»

EuroVision,Politica

Dopo Gozi anche la Berlinghieri dichiara: «Occorrono scelte coraggiose per costruire il nostro futuro di cittadini europei»

politicab-n

«Perché il processo di consolidamento dell’Unione politica si realizzi in maniera efficace è necessario che siano contrastate le tendenze populiste ed euroscettiche». Sono le parole con cui l’Onorevole Marina Berlinghieri, Capogruppo della XIV Commissione Politiche dell’Unione Europea, delinea l’azione dell’Italia nella visione europea, alla luce dell’ultimo articolo a firma del Sottosegretario Sandro Gozi sull’Agenda italiana per riformare l’Europa. «Dobbiamo impegnarci per dimostrare concretamente ai cittadini europei i vantaggi dello stare insieme e, allo stesso tempo, evidenziare i rischi che possono derivare da un’inerzia che si trascina nel tempo e che rischia di relegare l’Europa a un ruolo marginale a livello internazionale. Per questo motivo– prosegue la parlamentare PD- è indispensabile che i Parlamenti svolgano una funzione attiva, promuovendo tutte le sedi di confronto e discussione utili ad aiutare i cittadini europei a capire la reale portata delle sfide da affrontare e per comprendere appieno rischi e vantaggi delle scelte che siamo chiamati a compiere. Nella fase che si deve aprire, che non esito a definire “costituente” ai fini di una vera e propria Unione politica dell’Europa, i Parlamenti sono dunque chiamati ad agire con la massima sollecitudine».
I prossimi anni, come dichiara l’On. Berlinghieri vedranno gli Stati membri impegnati nel «trovare risposte comuni a questioni strategiche quali il governo dei fenomeni migratori, l’elaborazione di politiche per contrastare il cambiamento climatico, il rafforzamento della legittimità democratica dell’euro, la stabilizzazione delle aree vicine, il contributo a una nuova governance mondiale, lo sviluppo di una nuova politica industriale e la ricerca continentale, oltre che il rafforzamento della politica di difesa dei diritti fondamentali. Per far fronte a tutto questo – riflette la deputata – l’Europa dovrà aumentare l’integrazione politica attraverso il rafforzamento della legittimità democratica delle sue Istituzioni. È inutile illudersi: non ci sono risposte adeguate che si limitino al livello nazionale e che possano prescindere dalla dimensione europea alle questioni che dobbiamo affrontare e che appartengono alla sfera della globalizzazione. I nostri interlocutori (Stati Uniti, Cina, India, in primo luogo) – prosegue – hanno dimensioni largamente superiori a quelle dei singoli Stati membri dell’Unione europea: l’avanzamento dell’integrazione è, dunque, un obbligo, non una scelta!
Queste considerazioni valgono in primo luogo per il Parlamento italiano che, tradizionalmente, tra i Parlamenti europei, ha sempre svolto un ruolo attivo particolarmente incisivo ed è tuttora fra i parlamenti più forti e attrezzati anche per quanto concerne il rapporto coi rispettivi governi
».
Nel pensare all’Italia e al ruolo da protagonista che si vuole avere, la Berlinghieri non ha difficoltà nel concludere e ricordare come in questo percorso «è necessario continuare a lavorare per costruire una vera politica europea italiana. Lavoro che – come ha ben detto il Sottosegretario Gozi nell’articolo pubblicato di recente – Governo e Parlamento hanno già avviato fin dal loro insediamento, dando piena attuazione agli strumenti legislativi in essere e che ha portato il nostro Paese a farsi promotore della dichiarazione comune dei Presidenti delle Camere di Italia, Francia, Germania e Lussemburgo, sottoscritta a Roma nei giorni scorsi. Costruire una vera politica europea del nostro Paese è il modo concreto per costruire il nostro futuro di cittadini europei e di cittadini del mondo».


© Riproduzione riservata

Dopo Gozi anche la Berlinghieri dichiara: «Occorrono scelte coraggiose per costruire il nostro futuro di cittadini europei» Reviewed by on 11 ottobre 2015 .

«Perché il processo di consolidamento dell’Unione politica si realizzi in maniera efficace è necessario che siano contrastate le tendenze populiste ed euroscettiche». Sono le parole con cui l’Onorevole Marina Berlinghieri, Capogruppo della XIV Commissione Politiche dell’Unione Europea, delinea l’azione dell’Italia nella visione europea, alla luce dell’ultimo articolo a firma del Sottosegretario Sandro Gozi sull’Agenda italiana

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.