Il Mandala, un colorato viaggio interiore

 ›  ›  ›  › Il Mandala, un colorato viaggio interiore

Attualità,Primo Piano,Società & Ambiente

Il Mandala, un colorato viaggio interiore

Workshop Mandala De Luca

Il Mandala è un antico simbolo rituale e spirituale appartenente all’Induismo e al Buddismo, ma che trova risconto anche in forme arcaiche più antiche diffuse in varie aree geografiche. Esso simboleggia l’Universo ed è rappresentato graficamente da una figura geometrica complessa, composta da un intreccio armonico di altre figure convergenti verso il suo centro. Il termine è di origine sanscrita e significa “cerchio”. In quest’ottica, infatti, il Mandala va considerato come una sorta di “recinto circolare” atto a contenere le varie dimensioni interiori dell’anima; uno spazio sacro dove il mondo esteriore e quello interiore si possono incontrare.

In molti workshop di Psicologia Transpersonale, il Mandala è utilizzato per l’evocazione e la promozione di pace e tranquillità emotiva, consapevolezza ed equilibrio interiore. Ma per capirne meglio, ne parliamo con un esperto come il Prof. Arturo De Luca, psicologo e psicoterapeuta attivo da anni nell’ambito transpersonale. «In questa pratica – spiega De Lucachiedo sempre ai partecipanti di formare piccoli gruppi di massimo sei o sette partecipanti ciascuno. Poi, distribuendo fogli, matite e pennarelli colorati, chiedo ai partecipanti di disegnare il proprio Mandala e di colorarlo.»

Ma il Prof. De Luca tiene a puntualizzare: «Il Mandala non deve essere però visto solo come un mero lavoro creativo che sviluppa la fantasia, l’immaginazione e l’introspezione. Esso è soprattutto un “viaggio interiore” che consente di focalizzare armoniosamente il proprio centro endo-psichico per equilibrare così il conscio e l’inconscio, la mente razionale e le funzioni intuitive.»

Un vero e proprio percorso interiore che trova, nella sua fase finale, il suo momento più importante in cui «l’intera esperienza si sviluppa attraverso una condivisione terapeutica ed una meditazione collettiva di confronto dei vissuti interiori di tutti i partecipanti. Disegnando e colorando il Mandala – conclude Arturo De Luca i partecipanti proiettano spontaneamente attraverso colori, linee ed emozioni la propria vena creativa ed i propri vissuti, attivando in tal modo un graduale processo di trasformazione interiore e di auto-guarigione.»


© Riproduzione riservata

Il Mandala, un colorato viaggio interiore Reviewed by on 27 luglio 2015 .

Il Mandala è un antico simbolo rituale e spirituale appartenente all’Induismo e al Buddismo, ma che trova risconto anche in forme arcaiche più antiche diffuse in varie aree geografiche. Esso simboleggia l’Universo ed è rappresentato graficamente da una figura geometrica complessa, composta da un intreccio armonico di altre figure convergenti verso il suo centro. Il termine è

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.