Il Ministro Franceschini sceglie Roma per inaugurare il 2017 Anno dei Borghi d’Italia

 ›  ›  ›  ›  › Il Ministro Franceschini sceglie Roma per inaugurare il 2017 Anno dei Borghi d’Italia

Attualità,Cultura & Eventi,Gusto & Viaggi,Primo Piano

Il Ministro Franceschini sceglie Roma per inaugurare il 2017 Anno dei Borghi d’Italia

2017 anno borghi italiani

Mercoledì 15 febbraio alle dalle ore 9:30, presso la Biblioteca di Castel Sant’Angelo a Roma, il Ministro per i Beni e le attività culturali, Dario Franceschini inaugura 2017 Anno dei Borghi – la valorizzazione del patrimonio naturalistico, umano, culturale e artistico dei Borghi ItalianiL’incontro rientra nelle attività previste nella Direttiva, firmata dal Ministro lo scorso 12 dicembre, che indice per il 2017 “l’Anno dei Borghi in Italia” con l’intendo di valorizzare il patrimonio artistico, naturale e umano di luoghi definiti, nel Piano Strategico di Sviluppo per il Turismo 2017-2022,  come una componente determinante dell’offerta culturale e turistica del Paese.
Il punto centrale del documento è l’idea di presentare l’Italia come un enorme museo diffuso, attraverso la promozione di nuove destinazioni,delineando e rilanciando la leadership italiana nel turismo mondiale attraverso i borghi italiani. La direttiva costituisce il Comitato per i Borghi turistici italiani (al di sotto dei 5000 abitanti) e avvia l’elaborazione di linee guida e modelli per favorire l’organizzazione di un Forum Nazionale sui Borghi, realizzare l’”Atlante dei Borghi d’Italia” e lanciare il riconoscimento annuale di borgo smart per la comunità locale dimostratasi più attiva nell’ambito dell’innovazione dell’offerta turistica.

 


© Riproduzione riservata

Il Ministro Franceschini sceglie Roma per inaugurare il 2017 Anno dei Borghi d’Italia Reviewed by on 11 febbraio 2017 .

2017 anno dei Borghi d’Italia. Ne parlerà a Roma il Ministro Franceschini

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.