La commissaria Corina Creţu a Dubrovnik per Eusair. Una strategia a beneficio di 70 milioni di persone

 ›  ›  ›  ›  › La commissaria Corina Creţu a Dubrovnik per Eusair. Una strategia a beneficio di 70 milioni di persone

Attualità,Cultura & Eventi,EuroVision,Politica

La commissaria Corina Creţu a Dubrovnik per Eusair. Una strategia a beneficio di 70 milioni di persone

Corina Cretu commissarie Eu

La commissaria Corina Creţu, responsabile per la politica regionale, parteciperà al  primo forum annuale della Strategia macroregionale dell’UE per la Regione Adriatica e Ionica (EUSAIR), organizzato a Dubrovnik, in Croazia, il 12 e 13 maggio. Con questa strategia avviata nell’ottobre 2014 la macroregione, che ospita 70 milioni di persone, beneficerà di una più intensa cooperazione in quattro ambiti chiave: crescita blu, trasporti, qualità dell’ambiente e turismo sostenibile. La commissaria Creţu ha dichiarato: “Penso che questa strategia macroregionale abbia grandi potenzialità non solo per accrescere la competitività e la connettività nella regione, ma anche sul piano della sua integrazione. EUSAIR promuove la cooperazione tra l’UE e i paesi terzi al fine di assicurare che nessuno venga lasciato indietro sulla strada della prosperità.“. A EUSAIR partecipano quattro Stati membri (Croazia, Grecia, Italia, Slovenia), tre paesi candidati (Albania, Serbia, Montenegro) e un candidato potenziale (Bosnia-Erzegovina). Ulteriori dati sulle strategie macroregionali sono reperibili sul sito web Inforegio.


© Riproduzione riservata

La commissaria Corina Creţu a Dubrovnik per Eusair. Una strategia a beneficio di 70 milioni di persone Reviewed by on 12 maggio 2016 .

La commissaria Corina Creţu, responsabile per la politica regionale, parteciperà al primo forum annuale della Strategia macroregionale dell’UE per la Regione Adriatica e Ionica (EUSAIR), organizzato a Dubrovnik, in Croazia, il 12 e 13 maggio.

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.