A Lecce il quarto convegno biennale dell’associazione Diritto pubblico comparato ed europeo

 ›  ›  › A Lecce il quarto convegno biennale dell’associazione Diritto pubblico comparato ed europeo

Attualità,Cultura & Eventi

A Lecce il quarto convegno biennale dell’associazione Diritto pubblico comparato ed europeo

convegnoAssociazione_DPCE

Si svolgerà in Rettorato all’Università del Salento (piazza Tancredi 7, Lecce) il quarto convegno biennale dell’associazione DPCE (Diritto pubblico comparato ed europeo) sul tema “La comparazione giuridica e i suoi metodi: approcci ed esperienze”.  Il 20 e il 21 ottobre 2016, il gruppo di docenti italiani e stranieri dell’associazione, si riuniranno e si confronteranno nel corso di sei sessioni  dell’importante convegno che per la prima volta si tiene a Lecce .  A “ospitare” i colleghi sarà il professor Luigi Melica, ordinario di Diritto costituzionale comparato ed europeo presso il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Ateneo. Tra i salentini presenti anche il professor Michele Carducci di UniSalento e il professor Roberto Scarciglia che insegna all’Università di Trieste.


© Riproduzione riservata

A Lecce il quarto convegno biennale dell’associazione Diritto pubblico comparato ed europeo Reviewed by on 19 ottobre 2016 .

Si svolgerà in Rettorato all’Università del Salento (piazza Tancredi 7, Lecce) il quarto convegno biennale dell’associazione DPCE (Diritto pubblico comparato ed europeo) sul tema “La comparazione giuridica e i suoi metodi: approcci ed esperienze”.  Il 20 e il 21 ottobre 2016, il gruppo di docenti italiani e stranieri dell’associazione, si riuniranno e si confronteranno nel corso di sei sessioni



Profilo Google +:
http://www.ck12.it

Posta elettronica:
redazione@ck12.it

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.