L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia protagonista del progetto europeo per prevenire disastri naturali nelle zone costiere

 ›  ›  ›  › L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia protagonista del progetto europeo per prevenire disastri naturali nelle zone costiere

Attualità,EuroVision,Primo Piano

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia protagonista del progetto europeo per prevenire disastri naturali nelle zone costiere

savemadecost

Si è tenuto a Roma, presso la sede dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il secondo  small group meeting del Progetto Europeo SAVEMEDCOASTS (Sea level rise scenarios along the Mediterranean coasts), organizzato dall’INGV, in collaborazione con i partner ISOTECH (Environmental Research and Consultancy – Cipro) e CGIAM (Centro di Geomorfologia Integrata per l’Area del Mediterraneo – Italia), e finanziato dalla DG-ECHO (European Civil Protection and Humanitarian Aid Operations of European Commission), in ambito di Protezione Civile. Il progetto, che coinvolge numerose istituzioni nazionali e internazionali (vedi www.savemedcoasts.eu), promuove la prevenzione dai disastri naturali nelle zone costiere del Mediterraneo sottoposte all’aumento del livello marino a causa dei cambiamenti climatici.
SAVEMEDCOASTS vuole fornire scenari multi-temporali dell’ingressione marina lungo le coste, preparando gli stakeholder e i decisori politici del Paesi Mediterranei ad affrontare nel modo più consapevole questi cambiamenti.
L’Obiettivo è procedere, attraverso una campagna di comunicazione, all’individuazione di soggetti specifici che, per la loro funzione sul territorio costiero, hanno il mandato di programmare e pianificare azioni di prevenzione. Inoltre, altra priorità del progetto, è coinvolgere i Paesi che soffrono l’aumento del livello marino, causato da subsidenza e cambiamenti climatici.


© Riproduzione riservata

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia protagonista del progetto europeo per prevenire disastri naturali nelle zone costiere Reviewed by on 5 aprile 2017 .

Si è tenuto a Roma, presso la sede dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il secondo  small group meeting del Progetto Europeo SAVEMEDCOASTS (Sea level rise scenarios along the Mediterranean coasts), organizzato dall’INGV, in collaborazione con i partner ISOTECH (Environmental Research and Consultancy – Cipro) e CGIAM (Centro di Geomorfologia Integrata per l’Area del Mediterraneo – Italia),



Profilo Google +:
http://www.ck12.it

Posta elettronica:
redazione@ck12.it

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.