Migrazioni: continuano i salvataggi in mare

 ›  ›  ›  › Migrazioni: continuano i salvataggi in mare

Attualità,Politica,Primo Piano

Migrazioni: continuano i salvataggi in mare

Marina militare: salvataggi in mare

Negli ultimi giorni, complici le favorevoli condizioni climatiche, si è registrato un intenso flusso migratorio proveniente dalle coste libiche, che ha visto impegnate quattro Unità Navali della Marina Militare (Nave FASAN, Nave SFINGE, Nave Comandante CIGALA FULGOSI e Nave LIBECCIO) operanti nel dispositivo di sicurezza aeronavale “Mare Sicuro”. L’ultima delle operazioni è avvenuta martedì quando 967 i migranti sono stati portati in salvo dalle navi “Bersagliere” e “Cigala Fulgosi” della Marina militare, che ne ha diffuso la notizia su Twitter”. Nella stessa giornata una nave in uso ai volontari di Medici Senza Frontiere con a bordo 435 migranti salvati nei giorni scorsi al largo delle coste libiche è attraccata fra le ore 18 e le 19 al porto di Vibo Valentia Marina. I profughi sono quasi tutti di origine sub sahariana. Tra loro anche 92 minori non accompagnati. Le operazioni di accoglienza sono state pianificate dalla Prefettura di Vibo Valentia e sono state eseguite dalle forze dell’ordine, dalla Capitaneria di porto, dai sanitari del 118 e da diversi volontari.


© Riproduzione riservata

Migrazioni: continuano i salvataggi in mare Reviewed by on 1 settembre 2016 .

Negli ultimi giorni, complici le favorevoli condizioni climatiche, si è registrato un intenso flusso migratorio proveniente dalle coste libiche, che ha visto impegnate quattro Unità Navali della Marina Militare (Nave FASAN, Nave SFINGE, Nave Comandante CIGALA FULGOSI e Nave LIBECCIO) operanti nel dispositivo di sicurezza aeronavale “Mare Sicuro”. L’ultima delle operazioni è avvenuta martedì quando



Profilo Google +:
http://www.ck12.it

Posta elettronica:
redazione@ck12.it

Il Progetto

Testata regolarmente registrata presso il tribunale di Vibo Valentia (VV), Ck12 è un progetto la cui forza risiede solo nella passione e nella professionalità delle persone coinvolte. La testata si prefigge di informare ma allo stesso tempo di comunicare e promuovere, accendendo i riflettori e dando voce a tutti, soprattutto a chi spesso non ha la forza di arrivare ad un ampio pubblico.