Coronavirus, Crisanti frena sulle storielle estive: “Vietato baciarsi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00
0
418

Allerta Coronavirus in Italia, i consigli del virologo Andrea Crisanti, che frena sulle storielle estive: “Vietato baciarsi e stare vicini”.

(foto pubblico dominio)

Ok alle vacanze, soprattutto se si è prudenti, ma assolutamente no alle storielle estive. Questo è in sintesi il pensiero di Andrea Crisanti, virologo dell’università di Padova, colui che ha gestito l’emergenza in Veneto voluto da Luca Zaia, intervistato dal quotidiano ‘La Stampa’. Il monito non lascia spazi alle interpretazioni: “Gli adolescenti sono più esposti al virus per via dei loro comportamenti. Stare troppo vicini, baciarsi… Sono tutte situazioni che ovviamente possono favorire il contagio”.

Leggi anche –> Vaccino contro il Coronavirus: quando sarà pronto secondo gli esperti

Crisanti, i consigli del noto virologo su estate e Coronavirus

Ma quali sono i consigli per chi si mette in viaggio? “Meglio rimanere in famiglia, evitare i bar e i ristoranti al chiuso, le discoteche e, più in generale, gli assembramenti”, sottolinea Crisanti, che boccia gli autobus come mezzo per spostarsi e premia invece gli aerei. Evidenzia che nei primi “non c’è ricambio d’aria e spesso manca il personale che vigili sui passeggeri affinché non si tolgano la mascherina”, nei secondi “durante il volo avvengono fino a ottanta ricambi d’aria all’ora. E ad ognuno di essi la carica virale presente nell’ambiente cala del 63 per cento”.

Crisanti plaude al lavoro di monitoraggio e tracciamento in corso finora in Italia, che ha portato a isolare i focolai presenti nel nostro Paese, ma non basta. Il virologo evidenzia infatti: “Si dovrebbe fare il tampone a tutti coloro che provengono dai Paesi considerati più esposti al Covid 19 e tracciare tutti gli spostamenti compiuti prima di entrare in Italia, per evitare che qualcuno riesca a sfuggire ai controlli facendo scalo in zone considerate più sicure”. Entro fine agosto, comunque, sarà possibile capire se la voglia di estate degli italiani abbia provocato oppure no pericolosi rialzi nel numero dei contagi. A oggi, stando alle sue parole e a quelle di altri esperti, la situazione è sotto controllo.

Leggi anche –> Coronavirus, senza l’uso delle mascherine gli USA rischiano 300.000 morti