Perseidi della Notte di San Lorenzo, dove e come vedere le stelle cadenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:09
0
240

Stelle cadenti di San Lorenzo: dove vedere le perseidi

Perseidi stelle San Lorenzo

San Lorenzo, io lo so perché tanto di stelle per l’aria tranquilla arde e cade…, chi è che non conosce a memoria gli immortali versi di Giovanni Pascoli dedicati alla perseidi e ad una delle notti più magiche dell’anno? Forse tra lockdown, bonus Inps e Champions League lo abbiamo perso di vista ma, stanotte, è la notte del 10 agosto, la notte di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti, fenomeno che in realtà si potrae fino al 12. Sapete già dove vederle e come vederle ? Ecco qualche consiglio.

L’iniziativa dell’Unione Astrofili Italiani

La notte di San Lorenzo è, per eccellenza, la notte da passare su un prato o su una spiaggia, accanto a chi ci sta più a cuore, e per questo scenario, ovviamente, non abbiamo consigli. Poi ci sono le iniziative organizzate e, in questo caso, un consiglio ci sentiamo di fornirlo. Come ogni anno l’Unione Astrofili Italiani (UAI) dedica tre serate alla scoperta e all’osservazione dello sciame meteorico delle Perseidi, questo il nome scientifico delle stelle cadenti di San Lorenzo. Ma non solo, gli esperti astrofili mostreranno, Giove e Saturno, dove vengono puntati gli ammassi globulari e le nebulose planetarie, dove si trova di preciso l’ammasso doppio in Perseo, per non tacere della Galassia di Andromeda e l’ormai debolissima cometa Neowise che tanta attenzione mediatica ha attirato su di se.

Gli appuntamenti

La rete della UAI ha messo insieme  svariate iniziative, sparse su tutto il territorio nazionale, da Sud a Nord abbinate a “Calici di Stelle”, la manifestazione enogastronomica, promossa, dal Movimento Turismo del Vino e dall’Associazione Nazionale Città del Vino. Eccole nel dettaglio:

In Sicilia – l’O.R.S.A. (Organizzazione Ricerche e Studi di Astronomia), per la sera del 12 agosto, organizza nell’Osservatorio a Ventimiglia di Sicilia, in Provincia di Palermo, un evento dedicato all’osservazione delle stelle cadenti, di Giove, Saturno e delle costellazioni estive. Sempre O.R.S.A, allestisce un vero e proprio percorso itinerante tra altri centri della provincia palermitana, a Montelepre e, nella terrazza del torrione del Castello La Grua Talamanca a Carini. Il CODAS (Centro Osservazione e Divulgazione Astronomica Siracusa) e l’Associazione Astrofili Netini, per mercoledì 12 agosto al Belvedere di Noto, in Provincia di Siracusa, organizza l’osservazione dei principali oggetti celesti del periodo.

Puglia – La Società Astronomica Pugliese offrirà osservazioni, a occhio nudo e ai telescopi, per tre sere di seguito, il 10, l’11 e il 12 agosto, presso l’Osservatorio Astronomico della Murgia ospitato nel Borgo Solinio di Cassano delle Murge, in Provincia di Bari.

Lazio – Vari gli appuntamenti nelle Regione della Capitale. Partiamo con l’Associazione Tuscolana di Astronomia che il 12 agosto, presso il Parco astronomico di Rocca di Papa, in Provincia di Roma, organizza uno spettacolo multimediale nel planetario. Sempre il 12 agosto, presso il piazzale di Campo Catino, a Guarcino in Provincia di Frosinone, l’Associazione Astronomica Frusinate, organizza una serata enogastronomica con osservazioni e video dedicati alla perseidi.

Emilia Romagna – La sera del 12 agosto, gettonatissima, l’Associazione Astronomica del Rubicone organizza un picnic fra le stelle alla Rocca di Verrucchio (RN), segue l’osservazione guidata del cielo a cura degli esperti.

Toscana – All’Osservatorio astronomico di Punta Falcone, a Piombino in Provincia di Livorno, il 10 agosto, l’Associazione Astrofili Piombino, “apre casa” alla scoperta della meraviglie del cielo estivo.

Lombardia – Le notti del 10 e 11 agosto, il Gruppo Astrofili di Cinisello Balsamo, organizza osservazioni astronomiche nel piazzale dell’Osservatorio Presolana, a Castione della Presolana in Provincia di Bergamo, località di Lantana di Dorga.

Liguria – Diversi gli appuntamenti in Liguria. Si parte il 10 agosto, presso il Castello San Giorgio di La Spezia, con gli esperti dell’I.R.A.S. (Istituto Spezzino Ricerche Astronomiche). Si prosegue, ’11 con il Gruppo Astronomia Digitale nel Castello di Riomaggiore, sempre in Provincia di Spezia. Sempre l’IRAS, il 12 agosto, sconfina, di poco in Toscana, per un evento osservativo presso il Santuario di Madonna del Monte, nel comune di Mulazzo, in Provincia di Massa Carrara.