Abbadia Lariana, il corpo di Fatou trovato a 125 metri di profondità

0
196

Abbadia Lariana ritrovato il corpo di Fatou

Abbadia Lariana corpo Fatou

Sono terminate le ricerche del corpo della piccola Fatou, la bambina di 12 anni scomparsa il pomeriggio del 27 agosto ad Abbadia Lariana in riva al Lago di Lecco, uno dei tre rami del Lago di Como. I dettagli.

Le ricerche

I genitori della dodicenne e i sommozzatori dei Vigili del Fuoco, purtroppo, non avevano molte speranze di trovare viva la piccola, scomparsa durante una gita familiare. E l’amara e tragica realtà si è palesata, cosi come previsto, oggi dopo sei giorni di ricerche. Fatou, la bambina nata nel Monzese ma di origine gambiana, è stata trovata priva di vita a meno di 200 metri dal punto in cui era scomparsa. L’annegamento è intervenuto praticamente all’istante. Ma la fortissima corrente del lago l’ha trascinata, inesorabilmente e senza pietà, a fondo in una zona estremamente limacciosa del lago stesso.

Le operazioni di recupero

A trovare il corpicino della sfortunata bambina sono stati i sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Milano che, con l’ausilio di un robot anfibio, si sono calati fino a 125 metri di profondità nelle acque del lago per recuperare il corpo. Il piccolo cadavere era stato individuato nel primo pomeriggio di oggi, 1 settembre. Solo l’autopsia chiarirà in maniera definitiva i motivi dell’annegamento. Ma la dinamica della tragedia era già chiara da giorni. La bambina si era tuffata in acqua con la madre ma è stata subito risucchiata da un mulinello. Il Papà si è tuffato repentinamente per cercare di trarla in salvo, ma senza esito. Fatou è annegata praticamente subito.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here