Abbiategrasso, maxi incendio in una ditta farmaceutica: un ferito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29
0
223

L’incendio è scoppiato questa mattina, intorno alle 8. Alta colonna di fumo e odore acre nella zona. Sul posto sono intervenuti più di 10 mezzi dei vigili del fuoco. Ci sarebbe un ferito non grave.

Un vasto incendio è scoppiato nella mattinata di oggi, 4 settembre, ad Abbiategrasso, alle porte di Milano. L’allarme è scattato poco dopo le 8, quando un’alta colonna di fumo si è alzata dall’azienda farmaceutica andata in fiamme. Sul posto sono intervenuti tempestivamente i vigili del fuoco, con più di 10 mezzi, e 3 ambulanze. Dalle prime indiscrezioni ci sarebbe un ferito non grave.

Incendio in una ditta farmaceutica: tutti i dettagli

A bruciare è la Lombarda H Srl, un’azienda farmaceutica sita in via Brisconno, ad Abbiategrasso. L’azienda, molto nota nella zona, produce – tra le altre cose – anche alcol e disinfettanti, motivo per cui il dispiegamento dei mezzi di soccorso è stato massiccio: sul posto sono intervenuti, infatti, sia i pompieri di Milano che quelli di Pavia, i carabinieri della compagnia locale e tre ambulanze del 118, inviate dall’Areu, l’Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia.

In base alle prime indiscrezioni emerse, l’incendio sarebbe scoppiato per cause accidentali e avrebbe coinvolto, secondo quanto comunicato dall’Areu, una sola persona, un 32enne probabilmente un operaio della stessa ditta – che ha riportato delle ustioni minori ed è stato trasportato dall’ambulanza in codice verse presso l’ospedale locale.

Come riferito dal quotidiano Milanotoday, le fiamme sono state domate intorno alle 10:00, un’ora e mezza circa dopo che l’incendio era scoppiato. La situazione appare ora sotto controllo e i primi mezzi dei vigili del fuoco – che hanno lottato a lungo contro il rogo prima di riuscire a mettere in sicurezza la zona – stanno rientrando in caserma. Attualmente ci sono sul posto gli uomini del nucleo Nbcr che stanno controllando accuratamente che a bruciare non siano state delle sostanze chimiche. Le fiamme, che hanno provocato un’alta colonna di fumo nero e hanno sprigionato un’odore acre nella zona, hanno attirato l’attenzione di numerosi residenti.

Leggi anche -> Covid, Berlusconi ricoverato al San Raffaele per accertamenti