Caivano, don Maurizio Patriciello: “Qui lo Stato non esiste, non c’è futuro”

0
97

Tragedia di Caivano, parla Don Maurizio Patriciello

Caivano Maurizio Patriciello

Parco Verde è un lembo di terra tra Caivano, di cui è una delle frazioni, ed Acerra, un insieme di palazzi ad edilizia popolare dove vive la famiglia di Maria Paola Gaglione la ragazza morta dopo essere stata speronata dallo scooter del fratello, a raccontare il contesto sociale e familiare della tragedia arrivano, durissime, le parole di Padre Maurizio Patriciello il parroco di San Paolo Apostolo la chiesa del territorio situata lungo il percorso della Circumvesuviana Ovest.

Le parole di Don Maurizio

“Qui al Parco Verde lo Stato ha deciso a tavolino che debba esserci un ghetto. Non c’è futuro” si sfoga sul sagrato della Chiesa il sacerdote. E accusa, “quello che accade è solo la diretta conseguenza”. Ed è difficile contraddirlo. Parco Verde è spesso teatro di tragedie, da quella di oggi della famiglia Gaglione a quella meno recente dei piccoli Fortuna e Antonio, bimbi di 4 e 6 anni uccisi dalla pedofilia. Parco Verde peraltro è una delle piazze di spaccio tra le più attive e “floride” della Campania. Don Maurizio esercita qui il suo ministero dal 1990 e tra poco, per la normale rotazione in ambito diocesano, lascerà il territorio.

La tragedia di Maria Paola

Don Maurizio entra poi nella tragedia che ha coinvolto la famiglia Gaglione. “E’ molto tristesottolinea Patricielloho battezzato Maria Paola e Michele, lui l’ho anche sposato”. Il sacerdote conosce bene la famiglia e ne descrive il dramma. La ragazza aveva compiuto da poco 18 anni. Il fratello non era preparato culturalmente al suo stile di vita cosi come i genitori che, però, stavano lentamente accettando lo stato delle cose. La grande preoccupazione dei Gaglione, “famiglia molto povera”, era “che la figlia se ne fosse andata all’avventura, senza un lavoro” “La veritàrivela Patriciello all’adnkronosè che Ciro e Maria Paola venivano di volta in volta venivano ospitati da qualche parente ad Acerra”. 

“Non voleva uccidere”

Padre Maurizio Patriciello riferisce infine che secondo Pina e Franco, i genitori di Maria Paola, il figlio Michele “non voleva uccidere”. Ed ora sono letteralmente in una “Valle di lacrime”. Hanno perso due figli in un colpo solo. Una è morta e l’altro subirà un processo dal quale difficilmente uscirà senza conseguenze.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here