Dramma della gelosia a Camporeale, Benedetto Ferrara ucciso a colpi di pistola

0
224

Omicidio a Camporeale, Benedetto Ferrara ucciso a colpi di pistola

Omicidio Camporeale Benedetto Ferrara

E’ finita male, malissimo, una lite per motivi sentimentali tra due giovani a Camporeale, comune di 3000 abitanti in Provincia di Palermo, è finita con l’omicidio di Benedetto Calogero Ferrara, 26 anni di Partinico ucciso da tre colpi di pistola sparati da Michele Mulè 28 anni. I drammatici dettagli.

Lite per motivi sentimentali

E’ la tarda sera del 15 ottobre a Camporeale, sono le 22.30 per la precisione, e in Piazza Guglielmo Marconi Mulé e Ferrara entrano in contatto. Non sono amici ma si conoscono bene. Benedetto Ferrara è l’ex fidanzato dell’attuale compagna di Mulè. Una storia finita da qualche tempo ma che Ferrara non si rassegna a chiudere definitivamente. Si parte da qualche battuta sopra le righe, poi i toni si alzano e alla fine ne scaturisce un vero e proprio confronto al culmine del quale Mulè, precedenti penali per furto e danneggiamento di bene privato, estrae la sua pistola calibro 38, regolarmente denunciata, e spara verso il rivale.

Camporeale Benedetto Ferrara ucciso da tre colpi di pistola

La situazione emerge subito in tutta la sua drammaticità. Il ragazzo di 26 anni viene colpito tre volte alla testa e al torace e cade a terra. Arrivano velocissime le forze dell’ordine locali e i sanitari della Sicilia Emergenza Urgenza Sanitaria 118. Ma c’è poco da fare. La giovane vita di Benedetto Calogero Ferrara termina sul selciato di Camporeale.

La fuga e il fermo

Nel frattempo Mulè, quasi fosse un corpo estraneo a se stesso, sale in auto e fugge via. Dopo qualche ora, rintracciato dalla forze dell’ordine, si costituisce e fornisce una piena confessione. Deliranti, frutto di uno stato di coscienza alterato, le sue dichiarazioni alla forze dell’ordine: “Gli ho sparato perché non lasciava in pace la mia donna”. Ora Mulè è in stato di fermo presso il carcere palermitano di Pagliarelli. In giornata arriverà la convalida dell’arresto e la formulazione delle accuse da parte del sostituto procuratore presso il Tribunale di Palermo Ferdinando Lo Cascio. Mulè dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato dai futili motivi.

—>>> Leggi anche Coppia uccisa a Lecce, rabbia killer aumentata dopo delusione amorosa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here