Il Meteo per l’Italia del 31 ottobre: l’estate di San Martino arriva in anticipo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:00
0
189

Il Meteo per l’Italia del 31 ottobre 2020

Meteo Italia 31 ottobre

Ecco le previsioni Meteo previste sull’Italia per questo sabato 31 ottobre 2020, le informazioni sono basate sui dati ufficiali dei bollettini del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile e del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare. I dettagli

Il Bollettino della Protezione Civile

Secondo quanto riporta il Bollettino della Protezione Civile Nazionale, per l’arco di tutte le 24 ore del giorno che chiude il mese di ottobre, non sono diramate allerta di sorta. La cartina della penisola italiana è completamente verde. Non sono quindi previsti rischi idraulici, idrogeologici e di temporali.

Meteo Italia 31 ottobre: le previsioni dell’Aeronautica Militare

Grazie al bollettino del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare entriamo invece nel dettaglio di cosa accade sui singoli settori del Paese.

Nord Italia: – Sono previste nuvole basse sulla Liguria e su tutto il settore della Pianura Padana. Dopo il tramonto è prevista la formazione di dense foschie e locali banchi di nebbia.

Centro Italia e Sardegna: – Il cielo in questo settore del Paese sarà sereno o al massimo poco nuvoloso per via del transito di velature di nubi, ma per lo più temporanee. Anche qui è prevista dopo il tramonto la presenza di foschie. Soprattutto sul litorale tirrenico di Lazio e Toscana.

Sud Italia e Sicilia: – Il cielo sul Meridione e sulla Sicilia sarà prevalentemente sereno o con annuvolamenti in serata sulla zona della costa del Tirreno. Foschie in tarda serata sulle zone interne di Campania, Basilicata e Puglia.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Il Meteo per l’Italia del 30 ottobre: cielo sereno e temperature in rialzo

Temperature, Venti e Mari

Passiamo, infine, sempre con i dati dell’Aeronautica Militare alla situazione fino alle 23.59 del 31 ottobre 2020 di temperature, venti e mari.

Temperature: – Le minime saranno in flessione sulla Sardegna dell’Ovest. In rialzo, anche importante, sulle Alpi al confine del territorio nazionale, sugli Appennini del Lazio e dell’Abruzzo e sulla Sicilia. Stabili su tutto il resto del territorio nazionale. Le massime sono in leggerissimo aumento sulla catena delle Alpi, sulla Sardegna centrale sulla fascia appenninica meridionale. Stabili sul resto del paese.

Venti: – Deboli variabili su tutto il territorio nazionale fatta eccezione per il Salento e per la zona ionica dove saranno deboli settentrionali.

Mari: – Calmo il mare Adriatico, da mosso a molto il Mar Ionio, poco mossi e mossi il mare nello stretto di Sicilia e l’Adriatico. Generalmente poco mossi tutti gli altri bacini.