Milano, rapina d’altri tempi al Credit Agricole: i ladri entrano dalle fogne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00
0
175

Rapina d’altri tempi al Credit Agricole di Milano

Rapina Credit Agricole Milano

Una vera e propria versione liofilizzata della Casa di Carta è quella che è andata in scena questa mattina a Milano, in Via Antonio Stoppani, zona Porta Venezia dove tre malviventi si sono introdotti, tramite un cunicolo fognario, all’interno della Filiale del Credit Agricole mettendo a segno una clamorosa rapina. Vediamo i dettagli

La dinamica della rapina

Sono le 8:30 all’interno della filiale di Via Stoppani, gli sportelli al pubblico, nonostante la pandemia da coronavirus Covid-19, sono aperti da pochi minuti quando all’improvviso si apre un buco nel pavimento. Dal foro emergono tre rapinatori a volto coperto. Come detto sembra una scena da film ma è la realtà. I malviventi colpiscono con il calcio della pistola il direttore della filiale e mettono in atto la rapina. Vengono aperte e svuotate numerose cassette di sicurezza dalle quali vengono prelevati soldi, gioielli e libretti al portatore.

L’irruzione della Polizia di Stato

Il tutto avviene in modo repentino. Nemmeno cinque minuti dall’ingresso dei ladri nella filiale del Credit Agricole che la Polizia di Stato, allertata dall’allarme interno scattato in automatico, circonda l’edificio. Le forze dell’ordine fanno irruzione ma i banditi sono già in fuga. Sono passati dal buco fatto nel pavimento e si sono dileguati attraverso le fogne di Milano. L’ATM, l’Azienda Trasporti Milanesi ha deviato diverse linee della zona per permettere una ricerca approfondita e priva di traffico dei fuggiaschi. Ma al momento dei rapinatori non si hanno tracce.

Rapina a Milan: le condizioni di salute dei dipendenti Credit Agricole

Una nota della Questura di Milano rende noto, infine, che tre dipendenti del Credit Agricole sono stati visitati dai sanitari del 118. Il direttore, un uomo di 48 anni colpito dal calcio della pistola. Per lui un forte trauma cranico. Una donna di 52 anni in preda ad un forte stato di agitazione ed una terza collega rimasta per fortuna incolume. Il bottino della rapina non è stato ancora quantificato ma, da una prima stima, si aggira su cifre importanti.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Il Video della rapina di Napoli: indagato l’agente di Polizia che ha sparato