Firmato il nuovo Dpcm Conte: le regioni d’Italia divise in tre fasce di colori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15
0
690

Firmato il nuovo Dpcm Conte: regioni divise in tre fasce di colori

Dpcm Conte colori regioni

Il premier Giuseppe Conte ha firmato nella notte tra il 3 e il 4 novembre il nuovo DPCM, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, che sarà valido dal 5 novembre al 3 dicembre 2020, la novità decisiva, rispetto ai quattro precedenti varati da inizio ottobre ad oggi, è il fatto di individuare tre scenari di rischio a cui corrispondono tre diversi colori di allarme, giallo, arancione e rosso, colori in cui sono suddivise le regioni d’Italia. Vediamole nel dettaglio.

I tre scenari di rischio

Il Dpcm del 4 novembre 2020, oltre a confermare le misure contenute nel penultimo Decreto, ossia ristoranti e bar aperti dalle 5 alle 18, didattica a distanza per le scuole superiori (estesa però dal 75 al 100%), incentivo allo smart working fissa in maniera netta il coprifuoco nazionale dalle 22 alle 5 e come detto individua tre scenari di rischio in base al livello dei contagi della singole regioni. Gli scenari sono di colore rosso per le aree caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto, di colore arancio per la elevata gravità e da uno di colore verde per le misure standard.

Dpcm colori regioni

Nuovo Dpcm Conte: i colori delle regioni

Regioni rosse: Lombardia, Valle d’Aosta, Piemonte, Calabria

Regioni arancioni: Puglia, Sicilia

Regioni gialle: Trentino Alto Adige, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Campania, Molise, Sardegna, Basilicata.

Nella sostanza le regioni rosse saranno sottoposte ad un vero e proprio lockdown locale, quelle arancioni saranno soggette ad importanti restrizioni mentre quelle gialle di fatto, ad eccezione del coprifuoco nazionale, resteranno con i dettami del Dpcm del 25 ottobre. Le restrizioni dipendono dal coefficiente di rischio frutto di un monitoraggio di 21 parametri. La mobilità tra le varie regioni sarà ordinata da una specifica ordinanza del Ministero della Salute Roberto Speranza attesa per la giornata di oggi, 4 novembre.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Coronavirus, Conte spiega il nuovo Dpcm: “Puntiamo ad un Natale sereno”: – VIDEO