Veneto, Friuli ed Emilia, il piano per restare in zona gialla

0
325

Veneto, Friuli ed Emilia, le tre regioni si sono coordinate per emanare simili ordinanza e scampare il declassamento

D’intesa tra loro e con il ministro della Salute Roberto Speranza, i governatori di Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna – Luca Zaia, Massimiliano Fedriga e Stefano Bonaccini – hanno studiato una strategia per evitare che nelle prossime ore le tre regioni passino in zona arancione o rossa.

Dai negozi chiusi la domenica a ingressi contingentati nei negozi solo ad alcune fasce di cittadini. La strategia insomma è quella di autoimporsi delle regole più stringenti per non subirne altre ancora più dure come quelle previste per la zona rossa. Tra gli interlocutori che anche il capo del governo affinché “si tenga conto delle misure economiche per chi avrà qualche risvolto negativo”, ha detto Zaia

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Sondaggi Politici, la Meloni sorpassa Conte: la supermedia di YouTrend

Veneto, Friuli ed Emilia, principio unico ma diverse ordinanze

Le ordinanze ovviamente saranno tre, una per Regione, ma sotto un’unica regia. Le misure prevedono la chiusura di tutti i negozi la domenica in Emilia Romagna (da sabato 14 novembre), escluse le attività essenziali come farmacie, parafarmacie, generi alimentari, tabacchi ed edicole. In Veneto, invece, sarà consentito entrare in un negozio al massimo una persona per nucleo familiare, salvo accompagnamento minori di 14 anni o persone con difficoltà motorie.

Sempre nella regione di Zaia da domani, venerdì 13, non sarà possibile passeggiare nelle strade e nelle piazze dei centri storici. In Friuli c’è invece una raccomandazione inedita. Il presidente della Giunta Fedriga tiene a sottolineare infatti che si tratta di una raccomandazione e non di un obbligo: garantire l’ingresso nei negozi agli over 65 nelle ore mattutine. Resta consentito per gli anziani comprare in orari diversi e la misura riguarda i medi e grandi centri esercizi commerciali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’Italia corre verso il lockdown, il 15 la decisione di Conte: ecco quanto durerà