Lanciata Crew Dragon, la navicella spaziale di Elon Musk: a bordo 4 astronauti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:51
0
77

Crew Dragon in viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale: dopo lo Space Shuttle, gli Stati Uniti riportano in orbita gli astronauti con un loro veicolo per una missione operativa.

crew dragon
(screenshot video)

Il viaggio della Crew Dragon, la capsula spaziale di Elon Musk, è iniziato. Alle 19.27 (1.27 in Italia) “Resilience”, questo il nome della navicella per la prima missione operativa di SpaceX, è decollata dalla stessa rampa del Kennedy Space Center in Florida da cui partirono i viaggi verso la Luna. A bordo quattro astronauti diretti verso la Stazione Spaziale Internazionale. Tre di loro, Michael Hopkins, Victor Glover e Shannon Walker sono della Nasa, mentre il quarto, Soichi Noguchi, è dell’Agenzia spaziale giapponese Jaxa.

La missione è denominata Crew 1 ed è la prima, dopo quelle dello Space Shuttle, che consente agli Stati Uniti di far tornare a volare i loro astronauti con una navicella spaziale americana. A bordo di “Resilience” c’è anche una mascotte: si tratta dell’indicatore di gravità Baby Yoda, ispirato alla serie televisiva The Mandalorian. L’attracco alla stazione orbitante è previsto a circa 25 ore dal lancio.

Una volta arrivati nella Stazione Spaziale Internazionale, i quattro astronauti della Crew Dragon resteranno in orbita sei mesi per svolgere diversi esperimenti scientifici. Tra gli obiettivi della missione, sperimentare il funzionamento di organoidi su chip per lo studio di muscoli e polmoni, studiare orti spaziali, l’orologio biologico e future parti delle tute per lo spazio.

Lanciata Crew Dragon: le congratulazioni di Biden e Trump

Joe Biden e Donald Trump hanno commentato l’avvio della missione operativa di SpaceX su Twitter complimentandosi per il successo del lancio di “Resilience”.

“Congratulazioni alla Nasa e a SpaceX. È una testimonianza del potere della scienza – ha scritto il futuro presidente americano Biden – e di ciò che possiamo raggiungere sfruttando la nostra innovazione, ingegnosità e determinazione”.

“Un grande lancio!”, ha commentato il presidente uscente Trump, che ha poi voluto elogiare i passi avanti compiuti nel corso del suo mandato: “La Nasa era vicina al disastro quando ne abbiamo preso il controllo. Ora è di nuovo il centro spaziale più attraente e avanzato del mondo”.

Ti potrebbe interessare anche -> “Covid in Italia da settembre 2019”: lo studio dell’Istituto Tumori Milano