Stupro di gruppo: il figlio di Beppe Grillo e i tre amici verso il rinvio a giudizio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:11
0
194

La Procura di Tempio Pausania ha chiuso le indagini sulla vicenda del 2019 in Sardegna. Il figlio di Beppe Grillo e i suoi tre amici sono accusati di stupro di gruppo.

circo grillo e amici verso rinvio a giudizio per stupro
(Web)

Possibile rinvio a giudizio per Ciro Grillo, Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria, accusati da una ragazza di violenza sessuale di gruppo. La Procura di Tempio Pausania ha chiuso le indagini sul presunto stupro che sarebbe avvenuto nel 2019 in Sardegna e adesso dovrà essere il gup a decidere se rinviare i quattro ragazzi a giudizio oppure archiviare il caso.

Ti potrebbe interessare anche -> Reddito di cittadinanza, tra i beneficiari famiglia killer di un giudice

L’accusa di stupro al figlio di Beppe Grillo e i suoi amici: i fatti

La vicenda è accaduta a luglio del 2019 in Sardegna. Dopo una serata trascorsa al Billionaire di Porto Cervo, i quattro amici hanno invitato due ragazze nella villetta della famiglia Grillo. Mentre una delle due racconta di essersi addormentata, l’altra dice di essere stata costretta a un rapporto con uno dei ragazzi per poi essere violentata dagli altri tre.

Come riportato oggi da Repubblica, i ragazzi avrebbero ammesso il rapporto sostenendo però che fosse stato consenziente e consapevole. Diversa invece la versione della ragazza, una studentessa italo-svedese di 19 anni, che ha raccontato al procuratore che i quattro amici hanno abusato di lei dopo averla fatta bere.

Tra i materiali esaminati dai periti della Procura, vi sono sia i cellulari che un video. Sui fatti di quella notte è stata sentita anche la moglie di Beppe Grillo, Parvin Tadjik, che dormiva nell’appartamento accanto a quello in cui si sarebbe consumato il presunto stupro, ma ha detto di non essersi accorta di nulla.

Ti potrebbe interessare anche -> Roma a rischio untore, Sayoko Miyake positiva al Covid fugge dalla RSA