Giovane promessa del ring morto di Coronavirus a 19 anni

0
633

Il dramma di un wrestler, giovane promessa del ring morto di Coronavirus a 19 anni: tragedia per Cameron Wellington.

(Facebook)

Un wrestler poco più che maggiorenne è morto a causa del Covid-19 solo un giorno dopo aver detto a sua madre che si sentiva “bene”. Cameron Wellington, di Walsall, West Midlands, ha contratto il virus martedì scorso. Due giorni dopo, l’annuncio del decesso. Il diciannovenne è risultato positivo alla malattia dopo che anche suo padre Norman l’ha preso, ha riferito Birmingham Live. Mercoledì ha detto a sua madre Jane che si sentiva bene, ma è morto solo 24 ore dopo.

Leggi anche: Il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti è negativo al coronavirus

Chi era Cameron Wellington, morto di Coronavirus a 19 anni

Sua madre ha detto che Cameron era “in forma e in salute” prima della sua diagnosi. Inizialmente ha avuto la tosse, ma poiché le sue condizioni si sono rapidamente deteriorate giovedì è stato portato d’urgenza in ospedale. Una volta arrivato al Walsall Manor Hospital, i medici hanno scoperto che i suoi livelli di ossigeno erano diminuiti e la sua respirazione era rallentata. Sua mamma Jane, che ha altri 5 figli, ha quindi scoperto da un medico che al ragazzo mancava poco da vivere.

I chirurghi gli hanno operato i polmoni prima di essere portato al Glenfield Hospital di Leicester per cure specialistiche. Così è iniziata un’operazione al cuore del giovane, ma è morto poco dopo, appena due giorni dopo il test positivo. I suoi genitori hanno detto che Cameron era un abile lottatore e un atleta di talento con una “carriera incredibile” di fronte a lui. Hanno implorato altri di “prendere sul serio il virus”. Jane ha detto: “L’intera situazione è stata un enorme shock per noi. Cam era sovrappeso ma era in forma e per il resto in buona salute”. Il marito Norman, padre del ragazzo, ha aggiunto: “Era una persona frizzante, brillante e felice. Tutti si sono affezionati a lui”.