Il Meteo per l’Italia del 24 novembre: allerta per Calabria e Sicilia

0
706

Il Meteo per l’Italia del 24 novembre

Meteo Italia 24 novembre

Allerta per due regioni del Sud e temperature generalmente in rialzo, sono queste le principali previsioni meteo per l’Italia del 24 novembre 2020 secondo i bollettini ufficiali del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile e del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare. I dettagli

Il Bollettino della Protezione Civile Nazionale

Partiamo dal Bollettino della Protezione Civile Nazionale emesso nella serata di ieri, 23 novembre, secondo il quale è diramata allerta di livello arancione, solo un livello inferiore rispetto al massimo previsto, su parte della Sicilia e di livello giallo per la Calabria e sul resto del Sicilia stessa. Dalla Campania in su la cartina dell’Italia è tutta verde e pertanto non si segnalano fenomeni di sorta.

Le previsioni dell’Aeronautica Militare

Con il bollettino ufficiale del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare ci caliamo nel dettaglio delle previsioni meteo sui singoli territori.

Nord Italia: – Cielo sereno e poco nuvoloso su tutto il settore, sono previste in serata foschie dense su tutta la Pianura Padana

Centro Italia e Sardegna: – Cielo parzialmente nuvoloso con ampie schiarite sulle regioni centrali della costa tirrenica, nuvolosità consistente su Abruzzo e Marche, nuvolosità compatta con possibili, deboli, rovesci sulla Sardegna.

Sud Italia e Sicilia: – Detto dell’allerta meteo per Calabria e Sicilia si segnala per il resto del Meridione cielo da nuvoloso a molto nuvoloso con locali rovesci sulla costa ionica

Meteo Italia 24 novembre: Temperature, Venti e Mari

Temperature: – Le Minime sono segnalate in progressivo calo su Calabria e su tutte le regioni della fascia alpina. In aumento in Toscana, Umbria e sulle regioni centrali della costa adriatica. Le Massime sono in diminuzione su Abruzzo, Basilicata, Campania, Molise, Puglia e Sardegna. Stabili sul resto del territorio nazionale

Venti: – Generalmente deboli da settentrione con rinforzi sulla Liguria, moderati, sempre settentrionali per il resto dell’Italia. Locali rinforzi su Calabria e Puglia.

Mari: – Da mosso a molto mosso il Mare Ionio, poco mossi tutti gli altri mari.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Inquinamento, Corte di Giustizia Ue condanna l’Italia per la qualità dell’aria