Sondaggi Politici 26 novembre, la clamorosa rimonta di Silvio Berlusconi

0
675

Sondaggi Politici 26 novembre, la rimonta di Silvio Berlusconi

Sondaggi Politici Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi è davvero come l’Araba Fenice, risorge costantemente dalle proprie ceneri, dato per spacciato e, a rischio annessione, da parte della Lega e Fratelli d’Italia solo pochi mesi or sono è di nuovo al centro della scena politica in questo autunno 2020, lo testimoniano i dati dei sondaggi politici della Supermedia dell’agenzia YouTrend. Vediamo i dettagli.

Sondaggi Politici, il dato del partito di Silvio Berlusconi

Partiamo dal dato del Cavaliere. La Supermedia lo colloca al 7.1% ormai ad un incollatura dal dato delle Europee del 2019, l’ultima tornata politica nazionale. Ma soprattutto ben lontano dal 3.4% di cui era stimato nel luglio del 2018. Le motivazioni sono chiare. Berlusconi dopo le peripezie giudiziarie e di salute è pienamente in campo e sta trattando l’ingresso nel Governo Conte. L’ultima prova del progetto è la votazione, in maggioranza, dello scostamento di bilancio. Berlusconi, come sempre, ha fiutato il vento ed ha capito che tre italiani su quattro auspicano una collaborazione fattiva tra maggioranza e opposizione.

In calo Lega e Partito Democratico

A risentire dell’attivismo di Berlusconi è la Lega di Matteo Salvini che perde lo 0,6% e scende al 23,4%, il dato peggiore da maggio 2018. Male anche il Partito Democratico di Nicola Zingaretti che scende dello 0,2% si piazza al 20,4%. Ma, per effetto del calo di Salvini, avvicina la vetta distante ora solo il 3%. Nel 2019 era distante quasi il 12%. Tiene bene al terzo posto Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, +0.1%. Così come tiene, all’1% di distanza dalla Meloni, il Movimento 5 Stelle stabile al 15,1%. Nella zona bassa della classifica scostamenti minimi per Renzi e Verdi -0.2% ciascuno, stabili le liste di Calenda, Bersani e Bonino ferme alla stessa percentuale di quindici giorni fa.

Le coalizioni e le tabelle della Supermedia

Passando, infine, al dato della coalizioni segnaliamo che il distacco tra centrodestra e centrosinistra risale sopra il 5% ora è 47,1% a 42%. Ma va sempre tenuto in considerazione che i partiti di Calenda, Bonino e i Verdi, che sommano quasi il 7% dei consensi, sono naturalmente collocabili nella coalizione attualmente al Governo.

SUPERMEDIA 26/11DIFFERENZA 12/11EUROPEE  2019
Lega23,4-0,634,3
PD20,4-0,222,7
FDI16,1+0,16,5
M5S15,1=17,1
Forza Italia7,1+0,48,8
Italia Viva-Renzi3,3-0,20
Azione-Calenda3,2=0
Mdp3,2=1,7
Europa con Bonino2,1+0,13,1
Verdi1,5-0,20
Toti0,5-0,10
Altri4,1+0,75,8
Totale100100100
Centrodestra47,1-0,249,6
Centrosinistra42-0,441,5

 

—>>> Leggi anche Sondaggi Politici, la Meloni sorpassa Conte: la supermedia di YouTrend