Dall’8 e fino al 31 dicembre parte il cashback di Natale. Come attivare il servizio e ottenere subito 150€

0
650

Dall’8 e fino al 31 dicembre parte il cashback di Natale: un rimborso del 10% con soglia massima di 150 euro in un mese. Il rimborso viene risarcito solo a chi ha ne ha fatto richiesta ed ha effettuato almeno dieci pagamenti con carta di credito o bancomat.

Annunciato nella serata del 3 dicembre dal Premier Conte, gli italiani potranno usufruire del Cashback di Natale. Per ottenere il bonus sarà sufficiente effettuare almeno 10 pagamenti con carta di credito, bancomat o Satispay nel periodo che va dall’8 al 31 dicembre.

Il sistema è stato attivato allo scopo di incentivare i pagamenti elettronici invece di quelli con contanti. Ci sarà la possibilità, affidandosi a queste modalità di pagamento, di ricevere fino a 150 euro di rimborso nel mese di Dicembre.

Come attivare il servizio e ottenere subito 150€

Per attivare la procedura è necessario avere o una carta di identità elettronica, che viene rilasciata dal proprio comune di residenza o avere un account Spid.

Una volta completato quel passaggio, è necessario scaricare l’applicazione IO, ovvero l’app per i servizi pubblici già utilizzata per il bonus vacanza e i pagamenti con pagoPa per la pubblica amministrazione.

A questo punto, a partire dall’8 dicembre, sarà possibile abilitare le carte che verranno utilizzate per i pagamenti.

Ai fini dell’abilitazione, andranno indicati gli estremi delle proprie carte o bancomat, ricordandosi di indicare l’Iban del conto corrente sul quale si intende ricevere il rimborso.

I pagamenti effettuati nell’arco temporale valido per ricevere il bonus del 10% saranno monitorabili dall’applicazione.

E’ bene però ricordare che il piano cashback non vale per gli acquisti online, e una volta arrivati al montante di 150 euro i rimborsi non crescono più.

Italia Cashless per incentivare l’uso di carte di credito

Italia Cashless è un piano messo a punto dal Governo per incentivare l’uso di carte di credito, debito e app di pagamento, al fine di modernizzare il Paese e favorire lo sviluppo di un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente.

È online il sito cashlessitalia.it, dove viene spiegato come accedere a tutti i sistemi premianti dei pagamenti digitali, inclusa la lotteria degli scontrini.

Cosa cambia da gennaio

Da gennaio i periodi considerati saranno semestrali – da gennaio a giugno, quindi da giugno a dicembre – e i rimborsi arriveranno entro l’agosto e il febbraio successivi. Questa volta però per ricevere indietro il 10% bisognerà fare almeno 50 operazioni.

 

Ti potrebbe interessare anche –> Natale con il cashback di Stato: quanto vale e come funziona – VIDEO