Meteo Italia 3 dicembre, neve al Nord e piogge al Sud: allerta in 7 regioni

0
641

Neve al Nord, pioggia al Sud e allerta per sette regioni, sono queste le principali previsioni meteo per l’Italia di giovedì 3 dicembre 2020

Meteo Italia 3 dicembre

Neve, anche a quote basse per il Nord Italia, piogge e temporali al Sud, temperature in calo e allerta meteo per sette regioni. E’ quanto emerge dei bollettini ufficiali del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile e del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare per oggi giovedì 3 dicembre.

Il Bollettino della Protezione Civile

Secondo il bollettino ufficiale della Protezione Civile, emesso nella serata di ieri, 2 dicembre, e valido fino alla mezzanotte di oggi, 3 dicembre, sono attive le allerta meteo di tipo arancione, un gradino in meno dell’allerta massima, per Campania e Sicilia e di livello giallo per Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Puglia. Il resto della cartina dell’Italia è verde e pertanto non si segnalano specifiche allerta.

Meteo Italia 3 dicembre: le previsioni dell’Aeronautica Militare

Con l’ausilio del bollettino del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare entriamo nel dettaglio dei singoli territori:

Nord Italia: – Nuvolosità diffusa su Veneto, Friuli ed Emilia Romagna; nevicate sul Trentino-Alto Adige e sui settori alpini e prealpini. Locali piovaschi sulla Liguria. In serata si alterneranno schiarite ed annuvolamenti su tutto il resto del territorio.

Centro Italia e Sardegna: – Cielo molto nuvoloso su tutte le regioni peninsulari dell’Italia Centrale e sulla Sardegna. Lievi precipitazioni su Toscana e Lazio. Ricordiamo l’allerta meteo di livello giallo per l’Abruzzo. Per la serata del 3 dicembre sono previste ampie schiarite.

Sud Italia e Sicilia: – Allerta meteo di livello arancione per Campania e Sicilia e di livello giallo su Basilicata, Calabria, Molise, Puglia.

Meteo Italia 3 dicembre: Temperature, Venti e Mari

Temperature: – Le minime sono previste in diminuzione su Emilia Romagna, Lazio, Marche, Sardegna, Toscana e Umbria.  In aumento su Calabria, Puglia e Campania. Stazionarie su tutto il resto del territorio. Le massime sono in netta flessione sulle regioni centrali della costa adriatica, su Lazio, Campania, Molise e Puglia. In rialzo sulla Liguria, sulla Pianura Padana, e sulla Sardegna. Non sono previste variazioni sul resto del  territorio nazionale.

Venti: – Sono previsti di livello moderato, con locali rinforzi, lungo tutta la costa della Puglia e di carattere nordoccidentale su Sicilia, Sardegna e Calabria. Venti deboli di direzione variabile su tutte le altre zone dell’Italia.

Mari: – Agitato il mare di Sardegna, il basso mare Adriatico e il mare Ionio; molto mosso il mare dello stretto di Sicilia; mossi tutti i restanti mari. Il moto ondoso è segnalato in attenuazione su tutti i restanti bacini.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Ambiente, l’Italia non respira bene: il rapporto SNPA sull’inquinamento dell’aria