Il Meteo per l’Italia dell’11 dicembre, pioggia a Nord Est temporali al Sud

0
668

Pioggia a Nord Est, temporali e venti a Sud, allerta di livello arancione e giallo per dieci regioni del territorio nazionale: sono queste le principali previsioni meteo  sull’Italia in questo venerdì 11 dicembre.

Meteo Italia 11 dicembre

Il Bollettino della Protezione Civile

Secondo il bollettino ufficiale della Protezione Civile, emesso nella serata di ieri, 10 dicembre, e valido fino alla mezzanotte di oggi, 11 dicembre, sono stati attivati due livelli di allerta. Di tipo arancione, un punto di scala sotto il massimo, per Provincia Autonoma di Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Campania e Sicilia. Di livello giallo per Emilia-Romagna, Basilicata, Calabria, Puglia e Sardegna. 

Le previsioni dell’Aeronautica Militare

Con i dati del bollettino ufficiale del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare entriamo nel dettaglio dei singoli settori del Paese.

Nord Italia: – Allerta meteo di livello arancione per Provincia Autonoma di Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Veneto e di livello giallo per l’Emilia-Romagna. Quota neve fino a 500 metri. Nuvolosità diffusa sul resto del quadrante. Banchi di nebbia e dense foschie in pianura.

Centro Italia e Sardegna: – Allerta meteo di livello giallo per la Sardegna. Nuvolosità diffusa e compatta su tutto il resto del settore con deboli piogge e temporali locali. Quota neve a 1200 metri essenzialmente su Marche, Umbria e Abruzzo.

Sud Italia e Sicilia: – Allerta meteo di livello arancione su Campania e Sicilia e di livello giallo su Calabria, Puglia. Maltempo diffuso su tutto il resto del Meridione. Nuovo importante peggioramento al termine della giornata in particolare sulle coste del Tirreno e sulla Sicilia.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Ambiente, l’Italia non respira bene: il rapporto SNPA sull’inquinamento dell’aria

Meteo Italia 11 dicembre: Temperature, Venti e Mari

Temperature: – Le minime sono stazionarie con le eccezioni dei cali su Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana ed Umbria. Si segnalano rialzi su Sicilia e Sardegna. Le massime sono in forte diminuzione su tutto il Nord-Ovest, sul Molise, la Campania e sulla Puglia. In aumento sulla Sardegna. Stazionarie su tutto il resto del territorio.

Venti: – Prevalentemente deboli da settentrione. Deboli variabili sul Nord e sulla Toscana.  Moderati sulla Sardegna e sulla Sicilia. Forti meridionali sul resto del Sud.

Mari: – Agitato il mare del canale di Sardegna e il mare Ionio; Molto mosso il mar Tirreno, il mare dello Stretto di Sicilia; mosso il Mar Ligure; poco mosso il mare Adriatico; poco mossi i restanti bacini.