“Qualcuno morirà, pazienza”, il video con la frase di Domenico Guzzini

0
572

Il presidente della Confindustria di Macerata, Domenico Guzzini, è scivolato sulla classica buccia di banana commentando, con una frase sgradevole, il possibile lockdown di Natale: il video.

Video frase Guzzini lockdown

Macerata, interno giorno, sono le 17 di lunedì 14 dicembre e il presidente della Confindustria locale, Domenico Guzzini, titolare della famosa azienda di articoli di design per la casa va al microfono per concludere il convegno Made For Italy per la Moda.

Davanti al Sindaco di Macerata e al presidente della Regione Marche

Ad ascoltarlo, oltre alle migliaia di persone collegata via Youtube e via Facebook, il Sindaco del Comune delle Marche Sandro Parcaroli e il Presidente della Regione, Francesco Acquaroli entrambe eletti di recente alla guida di coalizioni di centrodestra.

Clima nervoso per il lockdown di Natale

Il clima è nervoso, da qualche ora circola la voce che il presidente del consiglio Giuseppe Conte sta valutando una sorta di lockdown di Natale. Determinare l’Italia come zona rossa durante i giorni delle feste. I motivi sono chiari. E’ bastato allentare per qualche giorno il meccanismo dei colori delle regioni che le vie dello shopping si sono riempite a dismisura.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Italia zona rossa: governo diviso sul nuovo lockdown di Natale

Guzzini sul lockdown, la frase e il video

Domenico Guzzini è subito chiaro: “Il nostro premier ha bloccato tutti ristoranti e gli hotel” e ancora “ci aspetta un Natale molto magro perché stanno pensando di ristringere ulteriormente”. Poi la stoccata: “Io penso che le persone sono stanche di questa situazione è vorrebbero venirne fuori”. Il ragionamento è pacato ma ecco lo scivolone: “Anche se qualcuno morirà, pazienza!”. In sala cala il gelo. I commenti sono indicibili, l’imbarazzo palpabile. L’esito imprevedibile.

Il video con la frase di Guzzini sul lockdown

La notizia è uscita soltanto nella mattina di oggi, 15 dicembre, e il video che vi abbiamo appena mostrato è già virale. Come virali sono le reazioni. Su Twitter l’hashtag #Guzzini è top trend e qualcuno già avanza la richiesta di dimissioni. Il caso è aperto.