Parma-Juventus 0-4, espugnato il Tardini: Tabellino e Highlights

0
1184

Prima l’ex Kulusevski, poi doppietta di Ronaldo. Partita senza storia chiusa nel finale da Morata

Parma-Juventus: Tabellino e Highlights

Parma-Juventus 0-4, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Parma-Juventus: Tabellino e Highlights – La Juventus dopo il pareggio con l’Atalanta in casa vuole rilanciarsi in trasferta contro il Parma di Fabio Liverani. I gialloblù sulla carta possono serbare qualche insidia ai bianconeri di Andrea Pirlo, ma questa sera il tecnico dei campioni d’Italia non vuole distrazioni. Per farlo al meglio l’allenatore si affida alla copia Ronaldo-Morata, che ha mancato l’appuntamento con il gol nell’ultima partita di campionato, mentre sulla trequarti Ramsey e Kulusevski sono stati preferiti a Chiesa e Cuadrado, con il secondo ancora acciaccato dopo la partita dell’Allianz Stadium e comodamente seduto in panchina. Stasera in arancione gli uomini di Pirlo non cominciano al meglio la gara diretta da Calvarese, perché il Parma è propositivo e su un tiro ravvicinato di Kucka, Buffon, portiere titolare in questo match, riesce a compiere un mezzo miracolo.

Vantaggio e raddoppio

In un’azione un po’ confusa, su un cross non precisissimo di Alex Sandro, l’ex della gara Kulusevski riesce però a portare in vantaggio i bianconeri, dando una svolta al match con un tiro abbastanza agile e la difesa gialloblù ferma, perché poco dopo su assist di Morata anche Cristiano Ronaldo troverà poco dopo il pareggio con un colpo di testa sul quale Sepe non potrà fare nulla. Seconda partita dall’inizio della stagione quindi nella quale la Juventus riesce a trovare un doppio vantaggio nell’arco del primo tempo. Il Parma abbassa così il baricentro, dopo due gol subiti in soli tre minuti, 23′ e 26′, senza riuscire a ripartire e a impensierire la posta di Buffon. I bianconeri potrebbero anche trovare il terzo gol, ma una conclusione di Morata viene deviata, mentre un tiro di Ronaldo calciato di prima a giro sul secondo palo si spegne sul fondo. Terminano così i primi 45 minuti di gioco, con Liverani che è costretto a rimettere i suoi sui binari giusti già al rientro dall’intervallo.

La ripresa

L’inerzia della partita invece non cambia come vorrebbe l’allenatore dei padroni di casa, perché Ronaldo con un tiro incrociato dalla sinistra al 47′ trova addirittura la doppietta personale da una delle posizioni che preferisce. Reazione del Parma immediatamente dopo, con il solito Kucka, ma ancora una volta, in una circostanza più o meno simile a quella del primo tempo, il tiro del centrocampista gialloblù si infrange su un altro intervento decisivo di Buffon, che mantiene la porta inviolata. Su calcio d’angolo per la Juve, anche De Ligt mette a segno una sua marcatura personale, ma il gol viene annullato da Calvarese perché il pallone aveva già oltrepassato la linea di fondo campo. I bianconeri rimangono padroni del campo anche nei minuti successivi, perché mantenendo il baricentro alto sono più le opportunità per la Juventus di segnare il quarto gol, che quelle del Parma di accorciare, nonostante un triplice cambio al 60′ per Liverani. In campo anche Inglese e Karamoh per provare a dare maggiori opportunità in avanti per i gialloblù. Pirlo risponde inserendo Bernardeschi al posto di Ramsey al 68′. Gagliolo al 74′ si avvicina al gol della bandiera, colpendo un palo, ma per il resto i padroni di casa non sembrano in caso di riaprire il match, rendendo quasi pleonastico l’ultimo quarto d’ora di gioco. Nel finale spazio anche per Chiesa, Portanova e Cuadrado, per far riposare anche pedine importanti per Pirlo come McKennie che, da quando è diventato titolare, ha giocato sempre. Con merito all’86’ anche Morata riesce a mettere a segno la sua marcatura personale con un colpo di testa molto preciso. Per Sepe una serata da dimenticare, per la Juventus ottimo l’agonismo che sembra aver ritrovato in questa serata dove tutto ha funzionato. Un segnale molto positivo riprendere la corsa allo scudetto con una vittoria così convincente. Un messaggio a tutte le rivali che come la Vecchia Signora inseguono il Milan capolista prima della pausa delle feste.

   

Potrebbe interessarti anche -> Sorteggi Champions League: le avversarie di Juventus, Lazio e Atalanta.

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Parma-Juventus: Tabellino e Highlights

Reti: Kulusevski 23′, Ronaldo 26′, Ronaldo 47′, Morata 86′

Parma (4-3-1-2): Sepe, Gagliolo, Bruno Alves, Osorio, Iacoponi (Busi 60′), Kurtic (Brugman 85′), Sohm, Kucka (Cyprien 60′), Hernani, Gervinho (Karamoh 46′), Cornelius (Inglese 60′).
Allenatore: Fabio Liverani

Juventus (3-5-2): Buffon, De Ligt, Bonucci (Cuadrado 75′), Danilo, Alex Sandro, Ramsey (Bernardeschi 68′), Bentancur, McKennie (Portanova 75′), Kulusevski, Ronaldo (Chiesa 82′), Morata.
Allenatore: Andrea Pirlo

Arbitro: Gianpaolo Calvarese
Ammoniti: Danilo
Espulsi:

Highlights QUI