Juventus-Fiorentina, dove vederla. La partita di Chiesa

0
377

Bianconeri per i tre punti, i viola per l’orgoglio. Pirlo non si fida della coppia Vlahovic-Ribery

Juventus-Fiorentina, dove vederla

Juventus-Fiorentina, dove vederla

Juventus-Fiorentina, dove vederla – Da sempre è una delle partite storicamente più sentite per la rivalità tra i bianconeri e la Viola, ma quest’anno l’assenza di pubblico renderà meno insidiosi gli scontri diretti tra Juventus e Fiorentina, dal momento che nell’ultimo giorno di calciomercato i campioni d’Italia hanno portato via da Firenze e da Commisso il campione azzurro e figlio d’arte. Questa sarà quindi la sua partita (diretta tv dalle 20:45 su SkySport canale 202 e canale 251), esattamente come da ex lo svedese Kulusevski aveva giocato contro il Parma in uno dei migliori match disputati dai bianconeri in questa stagione. L’esterno non ha lasciato però un bel ricordo alla sua ex squadra al momento dell’addio, perché più volte aveva chiesto alla società di andare via, anche lo scorso anno, senza palesare troppa riconoscenza per il club che lo ha cresciuto. Un trasferimento che quindi ha avvelenato gli animi, per quanto il giocatore sia stato il talento di punta della squadra negli ultimi campionati. All’Allianz Stadium Chiesa non sarà però l’unico giocatore atteso, perché in un altro anno fino a questo momento deludente, la Viola spera di rifarsi proprio contro l’avversaria più detestata e forse anche la più difficile da battere. La Juventus sembra per contro aver trovato finalmente il suo equilibrio, tanto che Andrea Pirlo nonostante le tante partite in pochi giorni prima della pausa non rinuncerà alla coppia d’attacco formata da Ronaldo e Morata. Dybala ancora non è al massimo dopo lo stop alla vigilia del match contro il Parma, ma questa serà invece di non essere convocato potrà sedere almeno in panchina.

Così in campo

Di fronte ai temibili attaccanti bianconeri, la difesa formata da Pezzella, Milenkovic e Caceres sarà costretta agli straordinari e molto probabilmente anche il portiere Dragowski. I viola puntano su Vlahovic, il serbo va a segno da due partite grazie a due rigori, mentre è atteso un Ribery in versione Bayern Monaco per provare a impensierire Bonucci e un De Ligt in spledida forma dopo il rientro dall’infortunio alla spalla. Castrovilli sarà chiamato a illuminare il centrocampo della squadra ospite mentre per i padroni di casa è confermato McKennie al posto di un acciaccato Ramsey dietro le punte. In mediana Pirlo ha scelto nuovamente Bentancur, in ottima condizione, e Rabiot. Cuadrado torna titolare sulla fascia destra, mentre Chiesa avrà modo di fare la differenza a sinistra, esattamente come è avvenuto una settimana fa contro l’Atalanta. Szczesny torna tra i pali al posto di Buffon. Il pronostico pende chiaramente dalla parte dei bianconeri, in classifica attualmente a meno quattro punti dal Milan capolista e a meno tre dall’Inter, ma la Fiorentina a undici è solo a quattro lunghezze dalla retrocessione, quindi in una posizione dove non vorrebbe stanziare a lungo. Il presidente Commisso spera che questa sia la sera della riscossa, ma prima della pausa, tanto i bianconeri, quanto i nerazzurri che giocheranno a Verona contro l’Hellas, sperano di mettere ulteriormente pressione al Milan, impedendo ai rossoneri la minifuga che vogliono concretizzare nonostante le assenze. Per la Viola, c’è di più però, perché la sfida dell’Allianz rappresenta una vera e propria questione di orgoglio per onorare una rivalità storica e per mettere in ombra Chiesa, il talento salutato malamente e con tanto rammarico.

Potrebbe interessarti anche -> Lazio-Napoli 2-0: in gol Immobile e Luis Alberto

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter