Milan-Torino, dove vederla. I rossoneri per il bis in Coppa Italia

0
154

I granata a San Siro per riscattarsi dall’ultima sconfitta con il diavolo

Milan-Torino, dove vederla

Milan-Torino, dove vederla

Milan-Torino, dove vederla – Il replay di Milan-Torino si giocherà in Coppa Italia, questa sera con ampio turnover dei granata e con le scelte quasi obbligate di Stefano Pioli. Il Toro vorrebbe il riscatto dalla sconfitta in campionato e dei quarti di lusso contro la vincente di Inter e Fiorentina. I rossoneri vogliono tirare il fiato per riprendere la corsa scudetto lunedì contro il Cagliari, ma sognano il prossimo turno contro i cugini nerazzurri. L’incontro sarà diretto a San Siro da Paolo Valeri della sezione di Roma (diretta tv dalle 20:45 su Rai1). Il diavolo ha un triplice fronte da gestire, considerati anche il campionato e l’Europa League, ma i giovani talenti sono determinati a fare bene anche in Coppa Italia. Marco Giampaolo potrebbe questa sera tornare definitivamente al 4-3-1-2 che sembra aver dato maggiore respiro alla manovra granata. Per entrambe le squadre ci saranno in campo dei volti che difficilmente trovano spazio fra i titolari, mentre potrà confermarsi chi ha già fatto bene nelle ultime partite, come Rafael Leao, che tra gol e assist è già a quota dieci in diciotto partite stagionali, con il vantaggio di poter giocare spostato a sinistra, quando c’è Ibrahimovic, o da punta centrale, quando manca lo svedese. Il valore aggiunto attuale del Milan sta proprio nella dimostrazione continua di saper fare risultato anche senza il totem, un andamento che vale il primato in classifica in Serie A e l’essere in piena corsa in entrambe le altre competizioni. Per contro il Torino ha un impegno troppo importante nel prossimo weekend contro lo Spezia in campionato, purtroppo per i ragazzi di Giampaolo in ottica salvezza. Ampio sarà quindi il turnover, anche se i giocatori sognano un blitz al Meazza che può valere i quarti di finale, a maggior ragione perché si tratta di una sfida secca.

Così in campo

. Pioli sa di non poter far rifiatare troppo i suoi ragazzi, ma dove possibile cercherà di dare spazio alle seconde linee, termine che il tecnico rossonero odia, perché considera tutti alla pari. I risultati del diavolo fino a questo momento lo hanno ampiamente dimostrato. Nel 4-2-3-1 in campo quindi Musacchio, appena rientrato, e Dalot a sinistra, mentre Kalulu proverà a giocare dal primo minuto come terzino destro. Calabria ancora da mediano al fianco di Tonali, con Kessie che potrà riposare, mentre al centravanti portoghese verranno in aiuto altri tre giovani talenti. Castillejo, di fatto il veterano del terzetto con 25 anni d’età, e i 21enni Brahim Diaz e Hauge. In porta riposo anche per Donnarumma, che sarà sostituito da Tatarusanu. Quasi completamente rivoluzionata, invece, la formazione torinista che scenderà in campo a San Siro. Per la sfida contro i liguri dovranno riposare sia il capitano Belotti, sia buona parte della difesa, quindi contro il Milan sarà sicuramente in campo Rincon, perché per il prossimo appuntamento in campionato sarà squalificato, sia Nkoulou, fresco di rientro. Lyanco e Bremer quasi sicuramente a riposo perché sarà Buongiorno a fare coppia con il difensore camerunese. Favorito Gojak sulla trequarti, dietro le punte Zaza e Verdi. Segre titolare come playmaker, spalleggiato da Meitè, oggetto dei desideri proprio del Milan per il mercato di gennaio, e dallo stesso Rincon. Copriranno le fasce Murru e Vojvoda, chiamati a ripiegare sui fastidiosi esterni rossoneri. Giampaolo è quindi in cera di segnali positivi per il riscatto dei suoi, Pioli vuole continuare a far bene, anche se il turnover non sarà di quelli sperati. Un possibile derby in Coppa Italia ai quarti è a soli novanta minuti di distanza, sempre che anche l’Inter batta domani la Fiorentina nella sfida secca del Franchi.

 

Potrebbe interessarti anche -> Juventus-Sassuolo 3-1: i bianconeri vincono nel finale

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter