Lazio-Roma, dove vederla. Tempo di derby, le ultimissime

0
145

Inzaghi e Fonseca a caccia della vittoria dopo il doppio 1-1 della scorsa stagione

Lazio-Roma, dove vederla

Lazio-Roma, dove vederla

Lazio-Roma, dove vederla – Un derby che riflette una nuova epoca del calcio. Tra i ventidue in campo di romano ci sarà solo Lorenzo Pellegrini, mentre i tifosi non potranno sedere sugli spalti come ormai sono stati costretti a farci l’abitudine dall’inizio della pandemia, appassionati, giocatori e staff. La sfida tra Lazio e Roma darà il via alla 18esima giornata di campionato, con i biancocelesti che hanno bisogno di punti e Paulo Fonseca che vuole riscattarsi dalle critiche che gli imputano di essere un allenatore poco incisivo negli scontri diretti e colpevole di non aver vinto ancora il derby con i cugini fino a questo momento. In realtà, come dice lui stesso, non lo ha al momento neanche perso, perché nella scorsa stagione fu un doppio 1-1 a determinare l’esito del duello con i laziali. Dalla sua parte Inzaghi ritrova un senatore come Senad Lulic, dopo tre operazioni alla caviglia e oltre un anno di assenza. L’esterno andrà solo in panchina, ma resta un uomo fondamentale nello spogliatoio, che vanta ancora i meriti di aver segnato il gol decisivo che valse nel 2013 la Coppa Italia in uno storico derby in finale. Ora la storica rivalità sarà di carattere internazionale, ma questi novanta minuti saranno importanti per ridefinire le ambizioni di entrambe le squadre, la Roma per confermare almeno la zona Champions, la Lazio per provare a farne parte (diretta tv dalle 20:45 su Sky Sport canale 202 e canale 251). A Daniele Orsato la direzione della gara, arbitro che non garba tanto ai romanisti, per una cronologia del fischietto che vede  due pareggi e due vittorie a favore dei biancocelesti. Per tanti calciatori stranieri sarà una sfida inedita, forse meno sentita dal punto di vista storico, ma di certo fondamentale nelle gerarchie di questa Serie A. Se la Lazio cerca la terza in tre partite, mai accaduto quest’anno, la Roma vuole riscattarsi dalle brutte prestazioni negli scontri diretti. Al di là di quanto di buono fatto contro Juventus e Inter, pesano le sconfitte con Napoli e Atalanta.

Così in campo

La partita si giocherà su più fronti, ma i bomber sui quali entrambe le squadre si affideranno saranno certamente Immobile e Dzeko. A porta Reina in giro per il mondo, tanto in Inghilterra e in Spagna, come a Milano, di derby ne ha giocati e visti tanti, mentre Pau Lopez deve certamente rifarsi dal pessimo errore che valse il pareggio della Lazio nella partita di ritorno dello scorso anno. A guidare il centrocampo biancoceleste saranno ancora una volta Milinkovic-Savic e Luis Alberto, mentre dalla parte opposta sarà impossibile per Fonseca non affidarsi a Mkhitaryan e Pellegrini. Attenzione a Veretout che, in caso di rigori, dal dischetto potrebbe essere nuovamente decisivo. Caicedo è uno degli uomini più in forma che Inzaghi schiererà dal primo minuto, perché Correa è appena rientrato dall’infortunio e siederà in panchina. Le sfide sulle fasce tra Lazzari e Spinazzola, Marusic e Kasdorp si preannunciano scoppiettanti, gran parte della partita verrà decisa anche in queste zone di campo. A Smalling il compito di fermare bomber Immobile, mentre Acerbi non è al massimo, ma farà di tutto per impedire a Dzeko di segnare. Entrambi gli allenatori vogliono evitare di steccare questa partita. Rischia di essere vista come qualsiasi altra per via dell’assenza dei tifosi e della presenza di tanti giocatori stranieri, ma sia Inzaghi, sia Fonseca, sanno che oltre all’impatto psicologico sullo spogliatoio, quello sulla classifica nell’anticipo del venerdì resta importantissimo in caso di bottino pieno.

LAZIO (3-5-2): Reina; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Caicedo, Immobile.

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Villar, Veretout, Spinazzola; Lo. Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko.

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter