Stasera in TV: Ezio Mauro racconta luci e ombre del comunismo in Italia

In un documentario imperdibile su Raitre, Ezio Mauro racconta la dannazione della sinistra sino ad oggi.

(screenshot video)

Sabato su Rai3 verrà messo in onda un documentario per i 100 anni del Partito Comunista Italiano, ci saranno dei filmati e documenti inediti. Ecco le sue celebri parole: “Non ha più senso rimettere insieme i cocci. Adesso che ci siamo liberati dell’ideologia, il sogno deve tornare a volare in alto.”

Il documentario sul PCI edito da Ezio Mauro

Queste sono le parole con le quali Achille Occhetto ha chiuso il documentario “La dannazione della sinistra – Cronache di una scissione”, il documentario che è stato realizzato da Ezio Mauro, e andrà in onda Sabato 23 Gennaio in prima serata su Rai3.

La data è stata scelta con cura, proprio perché cadono i 100 anni dalla nascita del Partito Comunista Italiano. Questo è un lavoro di ricostruzione storia, che vi proietterà al centro di Livorno, esattamente il 21 Gennaio 1921, dove ebbe atto la grande scissione tra socialisti e comunisti.

Verranno analizzati i luoghi dove si sono svolte le vicende più importanti durante gli anni, verrà analizzato anche il percorso che ha fatto nascere il più grande partito comunista. Ezio Mauro racconta: “Questo è un lavoro fatto sul campo, proprio perché andare sui posti era fondamentale.”

>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Cento anni fa nasceva a Livorno il Partito comunista italiano

Nel teatro di Livorno è stato trovato un documento inedito, si tratta di un quaderno appartenente ad un barbiere di 18 anni, il quale andava a teatro per guardare il congresso. In questo modo si è riuscito a capire dove fossero posizionati Turati, Serrati e Gramsci.

Il documentario si sviluppa attraverso diverse interviste di alcuni testimoni, i quali hanno segnato la storia della Sinistra negli anni ’90. Esattamente nel 1991 il partito cambierà il suo nome, per poi dare luce all’ascesa e alla sua istantanea decadenza senza precedenti.

La storia del giornalista 

Ezio Mauro è un giornalista italiano, il quale ha diretto il quotidiano La Stampa, dal 1992 al 1996, subito dopo è passato a La Repubblica fino al 2016. Da sempre ha collaborato con la stampa, occupandosi del terrorismo nero durante gli anni di piombo. A causa dei suoi articoli, l’uomo venne pedinato dai brigatisti rossi.