Il Meteo per l’Italia del 24 gennaio, maltempo al Centro-Sud: allerta in 11 regioni

0
148

La perturbazione atlantica presente sull’Italia da venerdì continua a sferzare il Paese propagando i suoi effetti anche per oggi 24 gennaio, in base a questo fattore la Protezione Civile Nazionale ha emesso un’allerta meteo di livello arancione su Emilia-Romagna, Umbria, Lazio, Molise, Basilicata e Calabria. Allerta gialla su Provincia Autonoma di Bolzano, Veneto, Campania, Puglia e Sicilia

Meteo Italia 24 gennaio

Il Bollettino della Protezione Civile

Secondo i dati presenti nel bollettino ufficiale del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile, emesso nella serata di ieri, 23 gennaio, e valido fino alle 23:59 di oggi, 24 gennaio è attivo un avviso di meteo avverso con allerta arancione su Emilia-Romagna, Umbria, Lazio, Molise, Basilicata e Calabria. Allerta gialla su Provincia Autonoma di Bolzano, Veneto, Campania, Puglia e Sicilia

️⛈🌬 Temporali e vento di burrasca al Centro-Sud. Qui l’avviso di condizioni meteorologiche avverse del #23gennaio 👉https://t.co/VudHGs6pBR
🟠🔔#AllertaARANCIONE domenica #24gennaio in sei Regioni al Centro-Sud
🟡🔔#AllertaGIALLA in 14 regioni e Provincia Autonoma di Bolzano pic.twitter.com/iThl8Y2Ix1

Le previsioni dell’Aeronautica Militare

Nord Italia: – Allerta meteo di livello arancione sull’Emilia Romagna, allerta meteo di livello giallo su Provincia Autonoma di Bolzano e Veneto. Graduali schiarite su tutto il resto del territorio. Dalla serata nuova presenza di nuvole compatte e diffuse.

Centro Italia e Sardegna: – Allerta meteo di livello arancione su Umbria e Lazio. Nuvolosità diffusa e compatti con fenomeni da deboli a temporali sul resto del territorio.

Sud Italia e Sicilia: – Allerta di livello arancione su Molise, Basilicata e Calabria. Allerta meteo gialla su Campania, Puglia e Sicilia

—>>> Ti potrebbe interessare anche Deposito rifiuti nucleari, 67 aree individuate in 7 regioni. Sindaci in rivolta

Meteo Italia 24 gennaio: le temperature

Temperature: – Le minime sono in deciso calo su tutto il Paese ad eccezione dell’aumento sulla Sardegna. Le massime sono senza variazione di rilievo ad eccezione del lieve aumento su Campania e Molise.