Varianti Covid, ecco quante sono: i sintomi, la provenienza e la diffusione

0
390

Covid, localizzate quattro varianti in tutto il globo. Inglese, brasiliana, sudafricana e californiana: i sintomi, la provenienza e la possibile diffusioni

varianti Covid

L’Organizzazione Mondiale della Sanità è seriamente in apprensione per quanto concerne le varianti del Covid-19. Wired.it ha mappato i paesi in cui si sono diffuse le quattro varianti. Le quattro varianti sono quelle del Regno Unito (B.1.1.7), del Brasile (B.1.1.28), del Sud Africa (B.1.351) e quella degli USA in California (B.1.429).

Ti potrebbe interessare anche->Scandalo mascherine, Domenico Arcuri indagato dalle Fiamme Gialle: i dettagli

Varianti Covid, ecco dove si sono diffuse nel mondo

Secondo i dati raccolti da Wired e aggiornati al 13 febbraio, la variante inglese si è diffusa in 60 stati del mondo. Pochi i Paesi in cui questa variante non abbia colpito.Tra questi: Costa Rica, Kenya, Sud Africa, Zambia, Panama.

La variante sudafricana, invece, si è diffusa in 36 stati: Canada, Danimarca, Francia, Italia, Singapore, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Belgio, Irlanda, Israele, Lussemburgo, Olanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Corea del Sud, Bangladesh, Congo, Finlandia, Germania, Moayotte, Svezia, Thailandia, Turchia, Emirati Arabi Uniti, Botswana, Ghana, Kenya, Mozambico, Panama, Sud Africa e Zambia.

La variante brasiliana è stata riscontrata in 24 stati quali: Canada, Danimarca, Francia, Italia, Singapore, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Stati Uniti, Belgio, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Portogallo, Corea del Sud, Argentina, Brasile, Malesia, Perù, Colombia, Isole Faroer, Guiana Francese, Giappone.

La variante californiana, infine, ha trovato diffusione in 16 stati: Canada, Danimarca, Francia, Italia, Singapore, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Israele, Nuova Zelanda, Messico, Taiwan, Aruba e Costa Rica.

Da come si evince dai dati, la variante inglese è quella più diffusa. E’ bene sottolineare che se uno Stato non compare negli elenchi non significa che una della varianti non sia presente, può tranquillamente esserci ma ancora non è stata isolata.

Ti potrebbe interessare anche->Lockdown o zone rosse mirate: il governo Draghi studia il piano anti-Covid

Varianti Covid, sintomi provenienza e diffusione

I sintomi più diffusi in relazione ai mutamenti del Covid-19 sono: brividi e nausea, mal di testa, mancanza di appetito, mal di testa e dolori muscolari. Alcuni di questi sintomi sono comunque associabili alla forma classica di Covid-19.