Sassuolo-Napoli, dove vederla. Obiettivo Europa

0
140

I partenopei per la Champions, il Sassuolo per l’Europa League. Gattuso affronta il suo possibile successore De Zerbi

 Sassuolo-Napoli, dove vederla

Sassuolo-Napoli, dove vederla

Sassuolo-Napoli, dove vederla – Un confronto di ambizioni e forse anche di panchine. Sassuolo-Napoli di questa sera (diretta tv dalle 18:30 su Dazn, Dazn 1 e sul canale 209 di Sky, per chi avesse lo specifico abbonamento) promette una sfida dai molteplici significati. In palio tre punti importanti per continuare a inseguire in classifica il sogno europeo. I campani sperano ancora di acciuffare il quarto posto e qualificarsi per la Champions League della prossima stagione, i neroverdi sono coscienti della propria forza e il loro allenatore Roberto De Zerbi, sprezzante di ogni scaramanzia, ha dichiarato come effettivo l’obiettivo Europa League per gli emiliani, ovvero quel tanto sognato settimo posto che farebbe tantissima differenza al termine della stagione per una squadra e una società alle sue spalle che hanno confermato di essere in continua crescere e di meritare l’etichetta di “nuova Atalanta”. Entrambe hanno quindi qualcosa da perdere, oltre al fatto che il casting del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis per trovare la nuova guida tecnica sta procedendo senza sosta, ma qualsiasi scelta esecutiva è stata per il momento rinviata all’estate, quando il nuovo allenatore potrà avere più tempo a disposizione per ambientarsi e far ripartire il gruppo. Che sia proprio De Zerbi? Di certo il nome del tecnico del Sassuolo è uno di quelli posti sotto l’attenta osservazione dei vertici del club partenopeo, anche se non è l’unico, con la concorrenza di Walter Mazzarri, Rafa Benitez e anche Maurizio Sarri, che sarebbero dei ritorni. Inediti come l’ex centrocampista sarebbero invece i nomi di Ivan Juric e Vincenzo Italiano, che stanno facendo molto bene anche quest’anno rispettivamente sulle panchine di Verona e Spezia. Gattuso sa che quindi questa partita non sarà facile sotto tanti punti di vista, anche se il tecnico potrà nuovamente contare su Mertens prima punta, in attesa dei rientri di Lozano, Petagna e Osimhen. Il Sassuolo giocherà in casa al Mapei Stadium con un modulo speculare a quello degli azzurri, ma con alcuni dei suoi uomini più rappresentativi in forma e determinati a vincere. Ringhio sa di non avere troppo margine d’errore con la trasferta in Emilia che è piuttosto difficile, ma la vittoria contro il Benevento ha ridato una discreta fiducia alla squadra. Questa sera il gruppo dovrà riconfermare quindi la prestazione dell’ultima partita, ma sarà orfano di Koulibaly in difesa, squalificato per l’espulsione rimediata nell’ultimo turno per un’ingenuità.

Così in campo

Entrambe con il 4-2-3-1, Sassuolo e Napoli punteranno molto sullo stato di forma dei loro reparti offensivi, che si reggeranno su Mertens e Caputo. Senza Boga e Chiriches la formazione di De Zerbi con tutta probabilità vedrà Consigli a porta e la difesa a quattro con Rogerio, Ferrari, Marlon e Muldur chiamata a neutralizzare il belga e la linea di trequartisti azzurri. Obiang accanto a Locatelli in mediana, Djuricic, Lopez e Berardi per provare a servire i migliori palloni a Caputo. Il Napoli giocherà specularmente con il ritorno di Ospina tra i pali e Maksimovic accanto a Rrahmani per sostituire il difensore senegalese squalificato. Gattuso riconfermerà Mario Rui e Di Lorenzo nel loro ruolo naturale di terzini. Bakayoko e Fabian Ruiz la coppia titolare a centrocampo mentre Ringhio è obbligato a riproporre il terzetto sulla trequarti che sta facendo molto bene con Insigne, Zielinski e Politano. Con Mertens il tecnico calabrese potrà certamente avere maggiore capacità realizzativa sotto porta, qualità che è mancata anche nel doppio confronto con il Granada in Europa League. Ora il Napoli ha modo di concentrarsi solo sul campionato per l’obiettivo di fine stagione, ma i neroverdi hanno già dimostrato quest’anno di non essere disposti a concedere nulla. Anche loro ora possono puntare all’Europa.

 

Potrebbe interessarti anche -> Juventus-Spezia 3-0: Pirlo vince con i cambi.

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter