I due drammatici eventi che hanno segnato la vita di Rita Dalla Chiesa

Rita Dalla Chiesa sarà l’ospite d’onore della puntata di giovedì 4 marzo di “Oggi è un altro giorno” la striscia quotidiana di Rai 1 condotta da Serena Bortone.

Rita Dalla Chiesa Oggi è un altro giorno

Sarà Rita Dalla Chiesa l’ospite speciale della puntata di “Oggi è un altro giorno” di giovedì 4 marzo, la striscia quotidiana di Rai 1 condotta da Serena Bortone. In studio oltre alla popolare Rita gli affetti stabili del programma Marino Bartoletti, Benedetta Barzini e Lidia Schillaci ai cui si uniranno per lo speciale Sanremo Massimo Cannoletta, Gigi Marzullo, Pino Strabioli e alcuni dei cantanti in gara. E’ la stessa conduttrice, attravarso l’account ufficiale twitter del programma ad anticipare la presenza in studio della popolare giornalista e conduttrice televisiva.

Rita Dalla Chiesa ospite di “Oggi è un altro giorno”

Rita Dalla Chiesa, 73 anni, molto ben portati, lo scorso 31 agosto di recente è stata protagonsita di una dura polemica con il vignettista ex Manifesto Vauro Senesi. Una polemica basata sull’italianità e sul rispetto della bandiera tricolore. Un tema molto caro alla Dalla Chiesa che alla Stato italiano ha pagato un pesantissimo contributo personale.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Rita Dalla Chiesa si scaglia contro Vauro Senesi: i dettagli

La morte di Carlo Alberto Dalla Chiesa

Nel settembre del 1982, infatti, il papà di Rita, il generale Carlo Alberto venne freddato insieme alla compagna Manuela Setti Carraro dalla mafia. Fu il primo omicidio eccellente della faida dei corleonesi. Ma purtroppo la violenta morte del padre non è stato il solo dramma che ha segnato la Vita della giornalista.

La scomparsa di Fabrizio Frizzi

Nel 2018, infatti, Rita Dalla Chiesa ha dovuto assistere alla morte, prematura, dell’ex marito, a cui era ancora legatissima: Fabrizio Frizzi. Una morte improvvisa, avvenuta quando il popolare presentatore RAI aveva solo 60 anni. Una morte sopraggiunta in seguito alla conseguenze di un ictus. Le condizioni di Frizzi, a distanza di cinque mesi dall’ictus e in piena fase di ripresa, peggiorarono improvvisamente. Il ricovero all’Ospedale Sant’Andra di Roma, a cui ha contribuito dando l’allarme la stessa Rita Dalla Chiesa, risultò vano.