Michele Bravi a Sanremo duetta con Arisa dopo l’incidente

0
295

Sanremo 2021, Michele Bravi dal buio dopo l’incidente alla rinascita. Stasera duetta con Arisa: «Sono emozionato e grato». Nella terza serata dedicata alle cover e duetti, Bravi ritorna sul palco dell’Ariston come ospite, l’ultima volta era in gara nel 2017 con “Il diario degli errori”.

Stasera avrò l’onore di omaggiare Pino Daniele con la canzone “Quando”. Con un post su Instagram Michele Bravi ha condiviso con i suoi follower l’emozione di tornare sul palco dell’Ariston dopo quattro anni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michele Bravi (@michelebravi)


Un periodo durissimo, che il cantante non ha affrontato da solo: “Ho avuto una fortuna enorme: avere un angelo vicino. Lui adesso non fa più parte della mia vita soltanto perché si è trasferito all’estero. Questa persona, che posso ritenere la più importante della mia vita, è stata salvifica. Mi ha aiutato a tornare pian piano alla vita, alla realtà. Mi diceva l’opposto di quello che dicevano gli altri. Secondo lui dovevo assorbire questo dolore da solo promettendomi però che mi avrebbe tenuto la mano per tutto il tempo“.

E il racconto va anche ai momenti più difficili, quelli del viaggio in macchina verso l’Umbria, verso casa dei genitori, dopo l’incidente: “Ad affrontare con me il viaggio c’era questa persona che mi ha messo delle cuffiette con “Always remember us this way” di Lady Gaga che ho ascoltato per cinque ore consecutive. Questa canzone mi ha suggerito qualcosa che per mesi ho ignorato: tutto il rumore che mi portava in quel luogo di buio poteva essere frenato dal suono della musica. È stato un gesto che mi ha cambiato la vita“.

Michele Bravi, il buio dopo l’incidente

Era il 22 novembre 2018 quando Michele Bravi fu coinvolto in un incidente d’auto in cui morì una donna di 58 anni in sella ad una moto. Come ricostruirono le indagini della Polizia locale, Bravi effettuò un’inversione vietata per immettersi nel senso di marcia opposto, proprio in quel momento stava arrivando la donna che non fece in tempo a frenare e si schiantò nella portiera dell’auto. Da lì il buio totale dell’artista che annullò tutti i concerti rinchiudendosi in un dolore grandissimo da cui ne è uscito solo di recente.

In un’intervista a Verissimo ha confessato che la persona che gli è stata molto vicino dopo il tragico incidente del 2018 in cui è stato coinvolto, in realtà era il suo ex-fidanzato. «Era il mio ragazzo con cui ho condiviso tanti mesi della mia vita. Nel momento in cui quella storia stava nascendo non ne riconoscevo l’importanza. La mia vita a un certo punto ha subito uno strappo e il buio è arrivato davanti ai miei occhi in maniera violenta: avevo perso contatto con il reale.

La sua presenza è stata un motivo per orientarsi». E aggiunge: «Credo sia la persona più umana che abbia conosciuto, senza la sua umanità tante cose non le avrei capite e risolte».

POTREBBE INTERESSARTI: Peter Pichler, a Sanremo nella serata cover con gli Extraliscio