Roma, stupro Villa Giordani: la solidarietà del quartiere alla ragazza

0
423

Il quartiere della Prenestina di Roma, in cui è situata l’area verde di Villa Giordani in cui una 22enne è stata vittima di uno stupro, ha espresso la sua solidarietà attraverso un grande striscione.

stupro villa giordani, la solidarietà alla vittima
Foto: Pixabay

Il grave episodio accaduto nella mattina di ieri, venerdì 5 marzo, a Villa Giordani, il parco archeologico di Roma situato in via Prenestina, ha riacceso il dibattito sulla sicurezza nella Capitale. Una ragazza di 22 anni è stata vittima di uno stupro mentre era intenta a fare jogging nell’area verde e il malvivente non è ancora stato trovato. In quella stessa zona negli ultimi anni si sono consumate altre quattro violenze sessuali.

La giovane dopo aver chiesto aiuto è poi stata trasportata d’urgenza all’ospedale Sandro Petrini. La 22enne ha poi raccontato alle forze dell’ordine di essere stata improvvisamente aggredita alle spalle da un uomo che, dopo averle coperto la bocca, l’ha trascinata via e ha abusato di lei. Gli agenti della Squadra Mobile hanno fatto partire immediatamente la caccia all’uomo, mentre la Scientifica ha avviato gli accertamenti del caso. Per risalire all’identità dello stupratore potrebbero rivelarsi decisive anche le telecamere puntate sull’area verde.

Ti potrebbe interessare anche -> Incidente Palermo-Catania, auto cade dal viadotto e fa un volo di venti metri

La solidarietà alla ragazza vittima dello stupro a Villa Giordani

La notizia dello stupro a Villa Giordani ha destato l’indignazione della politica e di tutta la comunità. “Una notizia sconcertante – ha detto l’assessora alle Pari Opportunità della Regione Lazio, Giovanna Pugliese, a RomaToday – quanto accaduto è gravissimo e travolge la sfera pubblica e l’intera città. La sicurezza delle donne ci riguarda e riguarda le istituzioni nel loro insieme”.

Ti potrebbe interessare anche -> Treviso, morì carbonizzata in casa insieme a un’amica: arrestato il marito

E mentre va avanti la caccia allo stupratore, anche il quartiere della Prenestina, rimasto inorridito dal tragico fatto, ha espresso la sua solidarietà alla giovane vittima. Sul cancello di Villa Grande è stato appeso un grande striscione rosso dedicato alla 22enne con la scritta: “Non sei sola il quartiere è con te”.