Il Castello di Vetro, in onda su Rai3 in prima tv assoluta: la vera storia

0
532

Il Castello di Vetro è basato sull’autobiografia della giornalista americana Jeannette Walls, il suo libro è stato in vetta alle classifiche dei Best Seller nel New York Times.

Il Castello di Vetro, in onda su Rai3 la storia della scrittrice Jeannette Walls (Trailer Screenshot)
Il Castello di Vetro, in onda su Rai3 la storia della scrittrice Jeannette Walls (Trailer Screenshot)

Il film è diretto da Destin Daniel Cretton, e ha attori del calibro di Bire Larson, Naomi Watts, Woody Harrelson, andrà in onda su Rai3 nella serata di Lunedì 8 Marzo alle 21.20 in prima visione.

Questo è il racconto dell’infanzia vissuta da nomade e di tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare l’autrice del libro. Jeannette è la seconda di quattro figli, cresce con una mamma immatura e molto capricciosa, la quale sembra essere più attenta agli scorci da dipingere che alle reali necessità dei suoi figli, oltre a questo ci sarà un padre alcolizzato e a tratti affettuoso.

Lui è Rex Walls, quando non è su di giri per l’alcool comincerà dei progetti sconsiderati, nei quali elabora delle strategie di guadagno strane e macchinose cercando di trasmetterle anche ai suoi figli, ma ad un certo punto le due sorelle non riescono più a sopportare tutto questo.

Il padre immagina un castello di vetro, e progetta di costruirlo per le sue bambine, ma questo diventerà per loro il simbolo dei fallimenti e di tutte le promesse infrante dai loro genitori,  ricorderà loro anche la genialità e la follia che solo l’immaginazione riesce a dare.

>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Curiosità su Michela Murgia, chi è la scrittrice e critica letteraria

Il Castello di Vetro, la vera storia della scrittrice del libro

Jeannette Walls è la secondogenita di quattro figli, Rex suo padre è disoccupato, per questo motivo è un bevitore accanito, mentre sua madre Rosemary è un’artista con un diploma da insegnante.

Raramente il padre riesce a trovare un lavoro stabile, quando trova un lavoro da minatore, riesce a mantenere la famiglia cercando di vivere in una vecchia stazione ferroviaria.

Nel momento in cui Rex perde il lavoro, Rosemary comincerà ad insegnare nella scuola in città, purtroppo il marito sperpererà tutti i soldi guadagnati della moglie in alcool. Nonostante le difficoltà e la fame, i membri della famiglia sono pressappoco felici.

Mentre Jeannette era a casa, un giovane le punta una pistola contro intestardendosi nei suoi confronti, purtroppo non c’erano i suoi genitori in casa, perciò Lori, sua sorella prende la pistola di suo padre la punta contro il ragazzo.

La polizia interverrà repentinamente, Rex e Rosemary saranno costretti a fuggire dalla città per paura che i figli gli vengano sottratti dai servizi sociali.

Dopo quest’avventura, la famiglia si sposterà in Arizona, dove troveranno una dimora nei terreni ereditati dalla nonna materna, questa eredità lasciata dalla madre di Rosemary verrà prosciugata, per poi trasformare la casa in uno stato di abbandono generale.

Il Castello di Vetro, Jeannette Walls si racconta su Rai3 (Trailer Screenshot)
Il Castello di Vetro, Jeannette Walls si racconta su Rai3 (Trailer Screenshot)

La dura realtà da affrontare durante l’età dello sviluppo

Quando Jeannette compie 10 anni, suo padre le chiede cosa desidera per il suo compleanno, la figlia gli risponderà di volere che smetta con il vizio di bere.

Rex cerca di esaudire il desiderio di sua figlia legandosi al letto per una settimana, cercando di non farsi tentare dall’alcol, per qualche settimana sembra esser tornato sobrio. Subito dopo la famiglia Wells si trasferirà a Welch nella casa dei genitori di Rex.

Per la prima volta durante la loro vita i bambini andranno a scuola, purtroppo non hanno delle certificazioni che attestino il loro livello d’istruzione, perciò verranno inseriti in una classe per bambini con problemi motori o psicologici, nonostante i piccoli Wells siano molto svegli e intelligenti.

Mentre sono a casa dei genitori di Rex, Jeannette scopre che sua nonna comincia a molestare Brian, i figli di Rex realizzano che forse anche suo padre sia stato molestato da bambino.

Nel momento in cui i figli affrontano l’argomento con il padre, Rex li rimprovera andando via dall’Arizona, e sistemandosi in una casa fatiscente sena impianto idraulico e riscaldamento, ci saranno tre stanze infestate da ratti e serpenti. Il terreno è stato acquistato da Rex, il quale desidera costruire lì il suo “Castello di vetro” per la sua famiglia.

Con i lavori saltuari di Rex, e gli assegni provenienti dall’azienda petrolifera che è sorta nel terreno messo in affitto da Rosemary, la famiglia Walls è costretta a rovistare tra la spazzatura per cercare di sopravvivere.

Jeannette cerca di far capire a sua madre di lasciare Rex per poi chiedere un sussidio come donna single, ma purtroppo la donna rifiuta, nel momento in cui un assistente sociale si presenta a casa loro, Rosemary decide di tornare a lavoro come insegnante.

Il Castello di Vetro, la storia della famiglia Walls su Rai3 (Trailer Screenshot)
Il Castello di Vetro, la storia della famiglia Walls su Rai3 (Trailer Screenshot)

Purtroppo la donna ha un crollo nervoso e annuncia alla sua famiglia che vuole smettere di insegnare per poi concentrarsi sulla pittura, Lori e Jannette pensano ad un piano per far trasferire Lori a New York, mentre i fratelli maggiori lavorano per riuscire a mettere da parte i soldi per il viaggio.

Purtroppo a qualche giorno dal viaggio, Jeannette scopre che suo padre Rex ha sperperato tutti i soldi messi da parte. Fortunatamente la ragazza riceverà un’offerta di lavoro come baby sitter, la cederà a Lori, chiedendo alla coppia di comprarle un biglietto per New York.

Entusiasta della notizia, scopre che può concludere gli studi un anno prima e terminarli tutti a New York, sua madre Rosemary sembra indifferente per la sua partenza, mentre suo padre è affranto mentre la accompagna in stazione.

>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Documentari d’autore: questa sera, su Rai3, Makoko di Malì Arsan

La piccola Jeannette riuscirà a completare gli studi a New York, e grazie ad alcuni sussidi, prestiti, borse di studio e soldi guadagnati lavorando per un centralino, riuscirà a realizzarsi. Cercherà di far trasferire anche Brian con lei e Lori, la quale è diventa una disegnatrice per Archie Comics.

Quando Maureen la figlia minore compie 12 anni, verrà invitata da loro a trasferirsi, la piccola accetta subito. Nello stesso tempo la madre e il padre si trasferiranno a New York per stare più vicino ai figli, ma Lori e Brian realizzano che aiutando i genitori stanno distruggendo il loro futuro, saranno costretti ad allontanarli.

Una volta che Maureen compie 20 anni, si trasferirà dai suoi genitori, ma durante un litigio con sua madre, cercherà di accoltellarla. Purtroppo verrà arrestata e poi trasferita in un centro per le cure mentali. Una volta uscita dall’istituto si trasferirà in California, dove studierà per una laurea e lavorerà come reporter per il Phoenix, per poi diventare molto famosa negli Stati Uniti per la rubrica di gossip che teneva per Esquire e Scoop.

Circa tre anni dopo, Rex chiamerà Jeannette dicendole che sta per morire, qualche settimana dopo morirà. Anni dopo la sua morte, la famiglia Walls si riunirà per il Giorno del Ringraziamento e offriranno un brindisi in onore di Rex, il loro padre defunto ormai da anni.