Coreplay: la scuola in gioco per salvare l’ambiente

0
371

Imparare giocando a differenziare la plastica, Coreplay è un’iniziativa innovativa che mira all’educazione su un tema centrale come l’ambiente: in palio una borsa di studio. 

SCARBOROUGH, UNITED KINGDOM – AUGUST 26: A plastic recycling sculpture sits on the beach on Bank Holiday Monday on August 26, 2019 in Scarborough, United Kingdom. Temperatures have climbed over 30C in parts of the country over the Bank Holiday weekend with the Met office issuing a level three warning in eastern England. From Friday afternoon, south-easterly winds have brought warm air from Europe across the UK, bringing rising temperatures along with dry and settled weather. (Photo by Ian Forsyth/Getty Images)

La plastica è ormai al centro del dibattito ambientale, ma più di tutto oggi si parla del suo riutilizzo e del riciclo. A dare via all’iniziativa Coreplay, è Corepla (il Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli imballaggi in plastica) che come in un “gioco” coinvolgerà studenti e insegnanti delle scuole Secondarie di tutta Italia, un viaggio nell’economia sostenibile. Il premio? Una borsa di studio per la scuola Secondaria che registrerà la percentuale più alta di partecipanti  inclusi i contenuti postati sui social “in rapporto all’intera popolazione studentesca”. Gli studenti si sfideranno su Instagram dopo la formazione con gli insegnanti cercheranno di raccogliere più punti possibili in un bidoncino virtuale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ambiente, neutralità fiscale e tecnologica: la formula per l’innovazione

“La sensibilizzazione sul rispetto dell’ambiente – ha detto il presidente di Corepla Giorgio Quagliuolodeve necessariamente passare per le giovani generazioni, i futuri cittadini di domani. Corepla da sempre collabora col mondo scuola fornendo tanti strumenti per il corretto approccio alla tematica della sostenibilità ambientale e con questo nuovo format dedicato alle superiori i ragazzi potranno facilmente imparare a distinguere e raccogliere in maniera differenziata gli imballaggi in plastica, risorse preziose alle quali tutti noi possiamo offrire una seconda vita”.

Il progetto Coreplay, con cui la scuola entra letteralmente in gioco, promosso da Corepla, coinvolge le scuole Secondare italiane gli insegnanti si cimenteranno anche in materie meno approfondite, a fianco degli studenti che si sfideranno “a colpi di testa” per guadagnarsi il primato e raggiungendo il punteggio più alto raccogliendo in un bidoncino virtuale esclusivamente gli imballaggi in plastica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Un tribunale ha condannato lo Stato francese per negligenza sul tema ambientale

Regole del gioco: sarà sufficiente collegarsi all’account Instagram @corepla_consorzio e selezionare il filtro che si trova sulla pagina. Per “catapultare” gli imballaggi di plastica e metterli nel bidoncino virtuale sarà necessario “muovere la testa a sinistra o a destra”. Gli imballaggi corretti  verranno valutati con 2 punti, se invece si sbaglierà e non si metteranno nel bidoncino gli imballaggi di plastica si perderà un punto. Al termine della sessione bisognerà fare uno screenshot del punteggio e inviarlo sul sito www.coreplay.it.