Gran Bretagna: Covid in retromarcia, iniziano a vedersi gli effetti dei vaccini

0
183

In Gran Bretagna si iniziano a vedere i primi effetti dell’ottima campagna vaccinale. Nell’ultima settimana è crollato il numero di decessi

Gran Bretagna, Boris Johnson

Buone notizie dal fronte inglese per la lotta al Coronavirus. Nella giornata di oggi nel Regno Unito sono stati registrati solo 17 morti a causa di Covid-19. Si tratta del numero più basso registrato dal 28 settembre 2020, quando furono registrati 13 decessi. Sono passati sei mesi da quel giorno.

I dati della Gran Bretagna

Nel regno unito nell’ultima settimana si è assistito ad un crollo del numero di decessi. Si tratta di un – 42%. I numeri non sono altrettanto buoni per quanto riguarda i contagi che comunque nell’ultima settimana hanno registrato un – 4,7%. Oggi i contagiati in Gran Bretagna erano 5342.

I vaccini

Sicuramente dietro a questo trend positivo c’è l’importante numero di vaccini effettuato dalla Gran Bretagna che, assieme agli Stati Uniti D’America e ad Israele, è tra le nazioni che meglio stanno gestendo la somministrazione vaccinale. Il Regno Unito ha raggiunto anche 800.000 iniezioni in un giorno. Ad oggi 28 milioni di cittadini inglesi hanno ricevuto almeno la prima dose.

Sulla campagna vaccinale il primo ministro inglese Boris Johnson ha detto “stiamo portando avanti il nostro programma di vaccinazioni il più veloce possibile. Stiamo andando avanti con la nostra campagna di vaccinazione più veloce che possiamo ma una campagna di vaccinazione, lo sviluppo dei vaccini e il loro lancio sono progetti internazionali che richiedono cooperazione internazionale”.

Leggi anche -> Vaccino Astrazeneca, i risultati dello studio su 32.00 persone

L’exit strategy di Boris Johnson

A rallentare la crescita della curva dei casi anche le misure restrittive a cui sono stati sottoposti gli inglesi negli ultimi mesi. Adesso è in corso la prima fase della exit strategy che il premier Boris Johnosn aveva presentato lo scorso febbraio.

L’exit strategy di Johnson ha previsto per questo mese la graduale ripresa delle lezioni in classe. Nel mese di aprile si potrà riprendere l’attività sportiva amatoriale, comprese le palestre. Sempre nello stesso mese riapriranno pub e ristoranti con le dovute restrizioni circa il numero di tavoli e le distanze da rispettare. A maggio dovrebbero riprendere le manifestazioni all’aperto. Dal 17 maggio gli inglesi potranno tornare a viaggiare per turismo.