Gp Bahrein dove vederlo. Verstappen davanti a tutti

0
247

L’olandese in pole position precede le Mercedes e la Ferrari di Leclerc

Gp Bahrein, dove vederlo

Gp Bahrein, dove vederlo

Gp Bahrein, dove vederlo – Sussurri, voci, attese e aspettative. L’inverno della Formula 1 è stato anche questo, prima che nel deserto del Bahrein potesse ricominciare un nuovo anno per i motori, in una fase di transizione che conoscerà la rivoluzione tecnica solo nella stagione 2022. Per adesso il campione in carica Lewis Hamilton punta ad inseguire un nuovo record, tentando il sorpasso a Michael Schumacher per numero di campionati vinti, mentre la RedBull scalpita e la Ferrari ha moltissima voglia di riscatto. Le premesse per un campionato più aperto sono buone, anche se sarà solo la gara a emanare le prime sentenze. Quel che è certo, rispetto a un anno fa, è che la Mercedes non ha conquistato la pole position. Sembra poco, ma di fatto è già una notizia, a differenza della stagione 2020, nella quale sul giro secco le frecce argento, o meglio, nere, avevano dominato in velocità. Il piazzamento in testa di Verstappen traduce perfettamente la sua voglia di sfidare direttamente il campione inglese, mentre la rossa amaranto dalla pinna decorata di verde potrebbe essere finalmente l’outsider che torna nei posizionamenti che le competono, grazie a una rivalità virtuosa tra Charles Leclerc e Carlos Sainz. Rispetto alla monoposto del 2020 qualcosa di buono si intravede, con il circuito del Paese arabo che è già pronto per essere testato (diretta tv della gara alle 17 su Sky e differita in chiaro su Tv8 alle 18). Lo stesso pilota monegasco della Rossa ha dichiarato di essere sorpreso dal potenziale della sua vettura, addirittura superiore alle attese, mentre il collega, pur pagando qualche errore dopo il cambio di casacca, sembra carico nel cominciare questa nuova avventura nella scuderia di Maranello. Male invece per l’ex Ferrarista Sebastian Vettel, che sembra pagare un disorientamento superiore al dovuto dopo essere sbarcato in Aston Martin. Quel che è certo è che già dal primo Gp sarà battaglia, con un gap ridotto tra la Mercedes e tutte le altre scuderie rispetto allo scorso anno.

Griglia di partenza

Per quanto concerne la prima pole position stagionale, sono sei i team che occuperanno i primi dieci posti in griglia. Verstappen partirà davanti a tutti, in prima fila con Hamilton e con Bottas alle sue spalle in seconda. In agguato Leclerc, proprio accanto al finlandese, mentre dalla terza fila scatteranno Gasly in Alphatauri e Ricciardo in Mclaren. Sainz solo ottavo dopo Norris, ma con ampie possibilità di rimonta, mentre le Alfa Romeo di Giovinazzi e Raikkonen partiranno rispettivamente dalla 12esima e 14esima posizione. Vettel solo 18esimo, ma alle sue spalle, penultimo in griglia, il nuovo che avanza, Mick Schumacher al suo debutto nella massima categoria, quella che ha reso grande il padre. Il campioncino correrà ovviamente per lui, ma non manca la curiosità intorno al talento tedesco. Se da una parte l’attenzione sarà rivolta sempre alla testa della gara, in questo caso si potrà fare un’eccezione per lanciare qualche fugace sguardo anche in fondo al serpentone e vedere come il figlio d’arte saprà, fino a questo momento sembra benissimo, confrontarsi con la pesantissima eredità del padre.

 

Potrebbe interessarti anche -> Italia-NordIrlanda 2-0: vittoria con brivido

Segui gli aggiornamenti della F1 su Twitter