Bologna-Inter, dove vederla. Conte vuole allungare

Pareggiano Milan e Juventus, i nerazzurri hanno un’altra chance per consolidare la vetta

Bologna-Inter, dove vederla

Bologna-Inter, dove vederla

Bologna-Inter, dove vederla – Non poteva esserci vigilia di Pasqua migliore per Antonio Conte e i suoi ragazzi. In attesa di giocare il posticipo contro il Bologna al Dall’Ara (diretta tv dalle 20:45 su Sky Sport canale 201, canale 202 e canale 251), il Milan secondo ha pareggiato a San Siro contro la Sampdoria di Claudio Ranieri, la Juventus ha pareggiato dopo aver rischiato di perdere con il Torino. Atalanta e Napoli hanno vinto, perciò sarà importante vincere contro la squadra di Sinisa Mihajlovic per provare a consolidare il primo posto al riparo già per un piccolo bottino di punti di vantaggio e una partita ancora da giocare, il recupero con il Sassuolo di Roberto De Zerbi. Tutti i favori del pronostico sono dalla parte dei nerazzurri, anche se Conte vuole mantenere alta la concentrazione dei suoi per mettere a segno un’altra vittoria prima di Pasqua e al rientro dopo la pausa dovuta agli impegni dei giocatori della sua rosa con le rispettive nazionali. Barella e Bastoni si sono comportati bene con l’Italia, Lukaku ha segnato con il Belgio, in un periodo di grandi difficoltà fisiche per tutte le squadre, gli interisti sembrano risentirne meno degli altri, trascinati dal grande entusiasmo di una squadra che vuole tornare a vincere un titolo che manca in bacheca dal 2010. La squadra dell’ex Mihajlovic non è un cliente facile per lo spirito del suo allenatore, soprattutto al Dall’Ara, anche se la differenza tecnica da colmare tra le due squadre appare enorme. Servirà un’impresa al serbo nel riuscire a preparare i suoi ad almeno un pareggio in questo posticipo, mentre l’Inter si vuole ulteriormente lanciare dopo i modesti risultati delle dirette contendenti. L’arbitro Giacomelli dirigerà l’ultimo incontro di una giornata di campionato che, ormai stranamente, ha visto in campo tutte le venti squadre di Serie A in un’unica giornata.

Così in campo

Per dare la caccia ai tre punti Conte schiererà i suoi con il fisso e immodificabile 3-5-2, con Handanovic tra i pali e il terzetto difensivo formato da Skriniar e Bastoni, con la sola differenza rispetto al solito pacchetto titolare rappresentata da Ranocchia, che giocherà molto probabilmente al posto di De Vrij. A centrocampo Eriksen potrebbe partire nuovamente titolare, con Barella sua mezzala speculare e Brozovic a dettare i tempi di gioco al centro della mediana come regista. Young e Hakimi saranno chiamati ad attaccare dalle fasce, magari penetrando con qualche buona percussione tra le maglie rossoblù dei padroni di casa, non una delle difese più irresistibili del campionato. La coppia titolare formata da Lautaro Martinez e Lukaku dovrà invece svolgere il suo tradizionale compito di far gol, quasi infallibili l’argentino e il belga insieme. Orfano della sua prima punta Palacio, uno degli ex dell’incontro in questa circostanza squalificato, Mihajlovic dovrebbe schierare Barrow di nuovo come prima punta, mentre a dargli manforte in avanti saranno i trequartisti Sansone, Soriano e Skov Olsen. Nel classico 4-2-3-1 la mediana sarà prerogativa di Dominguez e Schouten, mentre davanti al portiere Ravaglia, titolare al posto dell’infortunato Skorupski, ci sarà la linea difensiva a quattro formata da Dijks, Soumaoro, Danilo e Tomiyasu. I rossoblù emiliani sono abbastanza tranquilli in classifica con 34 punti, +12 rispetto alla zona retrocessione, ma provare a battere la capolista è sempre una tentazione forte. Gran parte della motivazione, e della posta in palio da perdere, sono tutte dalla parte dei nerazzurri, ma è ormai chiaro che lo scudetto, anche alla luce dei risultati di oggi, può perderlo solo l’Inter stessa.

 

Potrebbe interessarti anche -> Torino-Juventus 2-2: derby combattuto fino alla fine

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter