Bayern-Psg 2-3, doppietta di Mbappé: Tabellino e Highlights

0
200

Parigini cinici in contropiede. Ai bavaresi non bastano le reti di Choupo-Moting e Mueller

Bayern-Psg: Tabellino e Highlights

Bayern-Psg 2-3, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Bayern-Psg: Tabellino e Highlights – Le finaliste della Champions League dello scorso anno in questa stagione si affrontano già ai quarti di finale in un doppio confronto che promette spettacolo, pur con diverse assenze pesanti. All’Allianz Arena il Bayern Monaco di Hans-Dieter Flick è orfano di Lewandowski, mentre i francesi del Psg disputeranno la gara senza gli azzurri Florenzi e Verratti, recentemente colpiti dal Covid-19 in Nazionale. Sulla carta le due formazioni restano comunque tra le più forti d’Europa, forse le più forti, con i parigini che hanno voglia di riscattarsi dalla coppa sfuggita solo all’ultimo atto, tutto a vantaggio dei bavaresi. La determinazione della squadra di Mauricio Pochettino si vede sin da subito, perché Mbappé, una delle stelle del match in campo questa sera sotto la neve che cade copiosa a Monaco, impiega appena tre minuti per andare in gol, sorprendendo con un tiro potente, ma sul primo palo, un portiere esperto come Neuer. Il portiere della nazionale tedesca partecipa involontariamente al gol, perché il pallone calciato dal francese gli passa proprio sotto le gambe. Dal momento del gol la reazione dei padroni di casa sarà però veemente, con tantissime occasioni per provare almeno a pareggiare. Lo svantaggio a freddo, per di più in casa con il fattore dei gol esterni che valgono doppio, è pesante per i campioni d’Europa e del mondo, così Mueller e compagni provano subito a rimettere in pari il risultato. Tanti calci d’angolo, un paio di tiri precisi sui quali Navas è provvidenziale con due autentici miracoli, ma il gol non arriva. Addirittura sono i giocatori del Psg a dare un’ulteriore prova di cinismo con il secondo tiro in porta sue due che si trasforma in gol, grazie a un cross con il contagiri che arriva sui piedi di Marquinhos. Il difensore, in posizione regolare da solo davanti a Neuer, gioca di fatto come un attaccante, spiazzando subito il portiere avversario con un tiro a giro che trova la porta. Proprio sul raddoppio il giocatore del Psg sembra però essersi fatto male e viene sostituito da Herrera. Anche con la sua assenza il Bayern troverà maggiori spazi per reagire e rispondere ai due gol della squadra ospite. A una decina di minuti dal raddoppio, al 37′, di testa è l’ex Choupo-Moting a fare finalmente le veci di Lewandowski con un colpo di testa preciso sul quale Navas non può nulla, riscattando la traversa colpita poco prima del gol di Mbappé. Uno squillo positivo per i tedeschi, anche se nella ripresa sarà necessaria sia maggiore attenzione difensiva, sia una maggiore capacità realizzativa in avanti. Bene il Psg, anche se l’assenza di un difensore come Marquinhos si è fatta subito sentire al momento del gol dei padroni di casa, che comunque nell’arco dei primi 45 minuti di gioco perdono sia Goretzka che Suele, con Flick che inserisce Davies e Boateng. Quanto visto nella prima frazione di gioco lascia però intendere che la seconda possa essere altrettanto spettacolare e probabilmente anche ricca di gol.

La ripresa

Il secondo tempo non delude le aspettative, perché il Bayern ci crede e attacca con costanza per conquistare il pareggio. Il Psg, per contro, sa invece rispondere bene con ottime ripartenze in contropiede, facendo anche molto male alla squadra sbilanciata di Flick. Rispetto alla prima metà di match, altre due reti, con Mueller che prima trasforma in oro un ottimo calcio piazzato di Kimmich, che sembra davvero in serata a livello di assist. Dopo il pareggio realizzato dai bavaresi al 60′, è però di nuovo Mbappé, dopo solo otto minuti all’68’, a bruciare la difesa biancorossa con una doppia finta e tiro da vero campione sul quale gli avversari possono fare ben poco. I padroni di casa giocano, ma sono i parigini a concretizzare meglio le azioni avute. Nel finale di partita è addirittura Alaba a sfiorare il gol del 3-3, con Flick che ormai credeva di averla pareggiata, ma per tutta la disperazione del tecnico dei tedeschi il Psg riesce a portare accasa con merito la partita. Premiato soprattutto il cinismo dei fancesi, abili nel lasciar giocare i tedeschi anche con la difesa decimata e ripartire velocemente in contropiede con giocatori del talento di Neymar, Draxler e Di Maria, con l’ala argentina sostituita al 71′ dall’italiano Moise Kean. Giocando di rimessa i parigini riescono a contenere così l’ondata biancorossa dei bavaresi, soprattutto nel finale, quanto basta per poter giocare la sfida di ritorno in casa, con il vantaggio di ben tre gol segnati fuori casa. Il Bayern è così costretto a vincere in Francia con almeno due gol di scarto se vorrà accedere alle semifinali.

 

Potrebbe interessarti anche -> Real-Liverpool 3-1: Vinicius trascina i Blancos

Segui la Champions League su Twitter

Bayern-Psg: Tabellino e Highlights

Reti: Mbappé 3′, Marquinhos 28′, Choupo-Moting 37′, Mueller 60′, Mbappé 68′

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer, Hernandez, Alaba, Suele (Boateng 42′), Pavard, Goretzka (Davies 33′), Kimmich, Coman, Mueller, Sane, Choupo-Moting.
Allenatore: Hans-Dieter Flick

Psg (4-2-3-1) Navas, Diallo(Bakker 46′), Kimpembe, Marquinhos (Herrera 31′), Dagba, Gueye, Pereira, Draxler, Neymar (Rafinha 90′), Di Maria (Kean 71′), Mbappé.
Allenatore: Mauricio Pochettino

Arbitro: Antonio Mateu Lahoz

Ammoniti: Hernandez, Draxler, Kimmich, Boateng, Choupo-Moting

Espulsi: –

Highlights QUI