Porto-Chelsea 0-2, doppietta londinese: Tabellino e Highlights

0
170

Mount e Chilwell regolano i portoghesi anche grazie ai demeriti della difesa di Conceiçao

Porto-Chelsea: Tabellino e Highlights

Porto-Chelsea 0-2, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Porto-Chelsea: Tabellino e Highlights – L’ultimo quarto di finale di Champions League si gioca a Siviglia per problemi relativi alla pandemia legati alla città di Oporto. I ragazzi di Conceiçao vengono dalla fresca eliminazione della Juventus agli ottavi, così da guadagnarsi l’opportunità di sfidare il Chelsea di Thomas Tuchel nel tentativo di rientrare addirittura tra le prime quattro d’Europa. I londinesi avevano stappato lo spumante dopo il sorteggio, ma i Blues devono comunque guadagnarsi la qualificazione in un periodo di risultati altalenanti e calendario serrato, subito dopo la pesante sconfitta subita dal penultimo in Premier League West Bromwich per un rotondo 5-2, risultato che ai Blues è costato il sorpasso in classifica del West Ham, rifilando ai londinesi la quinta posizione. Nel primo tempo si gioca molto, ma non sono tante le azioni da gol, con il primo guizzo capace di cambiare il punteggio che arriva solo al 32′ grazie a un assist del centrocampista naturalizzato italiano Jorginho che viene trasformato in oro da Mount. Stop a seguire con rapida giravolta per mettersi di fronte allo specchio delle porta e tiro a incrociare preciso alla destra di Marchesin. Il Chelsea passa così in vantaggio fuori casa, in una partita che sembrava bloccata. Più sterile in avanti il Portom che non sembra essere in grado di impensierire Mendy, con una formazione orfana anche dei suoi maggiori finalizzatori, Taremi e Oliveira, squalificati per questo importante appuntamento europeo. La partita non è delle migliori viste in questo turno di Champions, almeno nel corso della prima frazione di gioco. Il Chelsea è andato a guadagnarsi un prezioso vantaggio, ma le opportunità costruite non sono state tantissime. Probabile che le squadre, allungandosi nel secondo tempo, siano in grado di procurarsi più chance per pareggiare, nel caso del Porto o incrementare il vantaggio, nel caso degli ospiti.

La ripresa

Nel secondo tempo il copione della gara non sembra però essere particolarmente cambiato, con l’unica eccezione del cartellino giallo per Mbemba. Mentre Conceiçao decide di continuare con la stessa formazione, al 65′ Tuchel effettua invece un doppio cambio, inserendo Pulisic e Giroud, che era atteso alla vigilia come titolare, al posto di Pulisic e Havertz, il giovane talento questa sera piuttosto spento in avanti e poco propositivo. Il Porto prova ad accelerare, ma quando la partita sembrava ormai avviarsi al finale senza altri gol, è Corona a combinare un guaio lasciando che l’esterno del Chelsea Chilwell potesse saltarlo e con lui evitare anche il portiere Marchesin, per poi depositare senza problemi la palla in porta. Un raddoppio molto pesante a soli sei minuti dalla fine, ma sul quale il Porto ha i propri demeriti difensivi. A nulla sono servite le tre sostituzioni messe in atto dal tecnico dei portoghesi, che aveva inserito appena due minuti prima Martinez, Vieira e il figlio Chico d’arte, che fa parte della sua rosa. Sono tante le sostituzioni nella ripresa, ma il Porto non riuscirà a evitare nel finale uno 0-2 molto pesante in ottica qualificazione e tutto da rimontare. Per fortuna della squadra portoghese, anche la gara di ritorno verrà giocata a Siviglia, quindi sempre in campo neutro e nello stesso stadio.

 

Potrebbe interessarti anche -> Real-Liverpool 3-1: Vinicius trascina i Blancos

Segui la Champions League su Twitter

Porto-Chelsea: Tabellino e Highlights

Reti: Mount 32′, Chilwell 85′

Porto (4-4-2): Marchesin, Sanusi, Pepe, Mbemba, Manafa (Conceiçao 83′), Otavio (Martinez 83′), Uribe, Grujic, Corona, Diaz, Marega (Vieira 83′).
Allenatore: Sergio Conceiçao

Chelsea (3-4-2-1) Mendy, Rudiger, Christensen, Azpilicueta, Chilwell, Kovacic (Emerson 92′), Jorginho, James (Thiago Silva 80′), Werner (Pulisic 65′), Mount (Kanté 80′), Havertz (Giroud 65′).
Allenatore: Thomas Tuchel

Arbitro: Slavko Vincic

Ammoniti: Mbemba, Grujic

Espulsi: –

Highlights QUI