DAZN, indennizzi per il flop di ieri: black out di 5 ore

0
204

Opportuni indennizzi per gli abbonati che ieri non hanno potuto vedere le partite di calcio programmate su DAZN

Diletta Leotta, giornalista e conduttrice di DAZN (Getty Images)

I diritti di trasmissione in esclusiva di 7 match su 10 del campionato di calcio di Serie A per il triennio 2021-2024 sono stati assegnati dalla Lega di Serie A a DAZN che attualmente trasmette in streaming tre partite per ogni giornata di campionato: l’anticipo serale del sabato sera, il lunch match e una partita in calendario alle 15 della domenica. Una vera e propria rivoluzione nella modalità di fruizione del “calcio da display”, cioè non dal vivo allo stadio, è all’orizzonte che, però, non è partita con il piede giusto: ieri, domenica 11 settembre, gli abbonati alla piattaforma non hanno potuto guardare in streaming le partite programmate per la 30esima giornata di Serie A.

LEGGI ANCHE –> Parma-Milan 1-3, tre punti per la zona Champions: Tabellino e Highlights

I problemi sono iniziati con Inter-Cagliari, match delle 12.30 che è risultato inaccessibile per molti appassionati, e sono proseguiti nel pomeriggio con Verona-Lazio, gara con fischio d’inizio alle 15. Al loro posto sullo schermo solo un cartello che genericamente accennava a problemi di connessione in aggiunta alle rituali scuse per il disservizio. Non solo le scuse, però, visto che DAZN ha annunciato che “offriremo opportuni indennizzi che saranno comunicati nei prossimi giorni“.

DAZN, indennizzi per il flop di ieri. “Siamo molto amareggiati”

Siamo molto amareggiati per quanto accaduto oggi sulla nostra piattaforma. Siamo assolutamente consapevoli della grande responsabilità che abbiamo nei confronti di tutti i tifosi e dell’intero mondo dello sport“, si legge nel comunicato diffuso da DAZN alla fine della giornata di ieri.

LEGGI ANCHE –> Fiorentina-Atalanta 2-3, la Dea la spunta con l’ex Ilicic: Tabellino e Highlights

Come comunicato in precedenza, stiamo indagando il problema originato dal nostro partner Comcast Technology Solutions (CTS) che ha avuto un impatto su DAZN e su altri broadcaster europei. Malgrado il problema si sia ora risolto, consapevoli dell’effetto che questa situazione ha avuto soprattutto sui tifosi, offriremo opportuni indennizzi, che saranno comunicati nei prossimi giorni, a coloro che hanno riscontrato anomalie durante le partite del pomeriggio“, si legge sempre nel predetto comunicato.