Amalfi, protesta operatori del turismo: piovono uova su Cancelleri e De Luca

0
86

Amalfi protesta: “È morta l’economia. Quale turista può tornare in Costiera amalfitana sapendo che deve tornare in albergo alle 22.”

La protesta degli operatori del turismo ha preso piede con decisione durante l’inaugurazione della strada statale 163 amalfitana, al punto che il Sottosegretario ai Trasporti del Movimento 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, e il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, si sono visti piombare addosso delle uova.

“Aiutateci”, è questo lo slogan di alcuni ristoratori ed albergatori stanno protestando ad Amalfi dove a breve si ripristina la circolazione lungo la statale dopo il crollo dello scorso 2 febbraio.

I manifestanti si sono ritrovati nei pressi di Porta Marina. Uno di loro al passaggio del sottosegretario ha lanciato una busta piena di uova. Fischi e urla hanno accompagnato Cancelleri, protetto, poi, dalle forze dell’ordine.

De Luca risponde alla protesta di Amalfi

Hanno alzato i cartelli all’arrivo del governatore Vincenzo De Luca, il quale si è fermato per qualche minuto. “Tra poco arriva l’esponente del Governo, alzate i cartelli quando arriva lui, noi stiamo buttando il sangue per aiutarvi“, ha detto De Luca.

«Gli operatori sono esasperati ma stiamo combattendo, in qualche caso da soli, per far capire che i tempi di decisione che dobbiamo darci per il rilancio del comparto sono immediati. Procederemo con la scelta che abbiamo fatto, per le isole che hanno una situazione sanitaria più delicata, chiuderemo nell’arco di venti giorni l’immunizzazione, una volta completate le fasce a rischio», ha spiegato De Luca rispondendo alle richieste degli operatori. E poi ha aggiunto: «Pensiamo di fare accordi nel territorio che hanno la vocazione turistica con gli operatori alberghieri per cercare di anticipare le vaccinazioni nella costiera amalfitana, nel Cilento e a Napoli».

POTREBBE INTERESSARTI: Catania maxi rissa: ragazzi assembrati senza mascherine e dopo il coprifuoco

Alcuni manifestanti si discostano dal lancio di uova

Ha rovinato sei uova con le quali ci avrei fatto una succulenta frittata“, questa la risposta di una manifestante alla visione del lancio delle uova di alcuni.

I lavoratori della Costa d’Amalfi, attraverso un comunicato, esprimono il loro ringraziamento riguardo la manifestazione che si è tenuta ieri ad Amalfi in concomitanza della riapertura della Strada Statale 163:

“La nostra pacifica manifestazione, tutti in abito nero, perché la nostra economia è morta, è stata un successo. Corre l’obbligo di ringraziare il Sottosegretario alle Infrastrutture dottor Cancelleri, il Presidente della Regione Campania, al Sindaco di Amalfi e di quelli della costiera amalfitana, che hanno dato ascolto al nostro accorato appello. Ringraziamo tutti i giornalisti delle televisioni pubbliche e private, che hanno raccolto le nostre preoccupazioni, le nostre angosce. A tutti, diciamo infinitamente grazie, affinché ciascuno per le loro competenze, possa far arrivare in alto il nostro grido di allarme per una situazione socio economica, ormai insostenibile”.