Torino-Napoli, dove vederla. Vincere per obiettivi diversi

0
95

Granata per la salvezza, partenopei per l’Europa. Sfida a distanza tra Belotti e Osimhen

Torino-Napoli, dove vederla

Torino-Napoli, dove vederla

Torino-Napoli, dove vederla – Nel posticipo del lunedì pomeriggio il Napoli sa che la Juventus non è andata oltre il pareggio al Franchi con la Fiorentina, mentre il Torino è perfettamente cosciente della vittoria del Cagliari sulla Roma che di fatto riapre la lotta per la salvezza. Le zone della classifica sono quindi diverse, ma la necessità di fare tre punti è la stessa. Davide Nicola e Gennaro Gattuso vogliono quindi far bene prima di avviarsi rapidamente al finale di stagione, con gli ultimi cinque appuntamenti di Serie A prima dell’estate. I partenopei speravano in qualcosa in più, se non altro per il rammarico dovuto alle tante assenze che li ha colpiti nel corso dell’anno con diversi infortuni importanti. Da Manolas a Koulibaly, da Mertens a Osimhen, il vero Napoli non è praticamente quasi mai sceso in campo, con Gattuso che ha dovuto spesso schierare formazioni obbligate e d’emergenza. Anche i granata sono stati caratterizzati da continui alti e bassi, in parte dovuti agli avvicendamenti tecnici, anche in panchina, in parte perché la squadra doveva ancora trovare la sue gerarchie, per quanto non fosse stata assolutamente graziata da Covid-19. La gara di Torino vedrà invece fronteggiarsi due squadre che possono finalmente godere di un discreto stato di forma, pur con qualche assenza, ma non di certo quelle che hanno condizionato il loro cammino nel corso della stagione (diretta tv su Sky Sport canale 202 e Sky Sport canale 252). Sulla carta sembra avvantaggiato il Napoli, ma Gattuso non vuole sorprese e ha preparato la partita per colpire gli avversari in profondità, cercando di non permettere alla formazione di Nicola di fare troppo gioco in avanti senza il rischio di scoprirsi, favorendo appunto le giocate di un attaccante come Osimhen, che sembra favorito a partire titolare al posto di Mertens. Nicola ha pensato di affidargli la marcatura di un difensore roccioso come Bremer, ma poi in attacco servirà una grande prestazione della coppia Belotti-Sanabria, un duo che si sta conoscendo sempre meglio partita dopo partita, ma oggi dovrà vedersela con la coppia Koulibaly-Rrahmani. Pensante la Squalifica di Manolas, anche se i partenopei sembrano ormai aver registrato la difesa, rispetto alle gare di qualche settimana fa dove ancora mancava qualcosa, soprattutto dal punto di vista della concentrazione e dei movimenti. Sarà un buon test per provare a capire cosa poter ambire per il finale di stagione, anche se di certo il risultato conterà più del gioco in sé. Per entrambe un pareggio servirebbe a ben poco in ottica classifica.

Così in campo

Il 3-5-2 di Nicola contro il 4-2-3-1 scelto dal tecnico calabrese della formazione ospite. Il tecnico granata si vuole affidare subito a Sirigu, anche se il portiere sardo è appena tornato dopo aver contratto il Covid. Davanti a lui Bremer, Nkoulou e Izzo, con la mediana a tre composta da Verdi, Rincon e Mandragora nella posizione di regista, ormai decisivo anche come goleador. Ansaldi e Singo sulle fasce andranno a sostenere gli attaccanti, per quanto dovranno superare e vincere la concorrenza di Mario Rui, questa volta titolare al posto di Hysaj, e Di Lorenzo. Dall’altra parte Meret, con la difesa a quattro guidata dal senegalese e la mediana composta da Bakayoko e uno tra Fabian Ruiz e Demme, perché il centrocampista spagnolo non sembra al meglio della condizione. A supportare la punta nigeriana, in avanti giocheranno invece i tre tenori finora visti in ottima condizione, tanto da poter concedere a Lozano un rientro più graduale, ovvero il capitano Insigne, il polacco Zielinski e l’ottimo Politano, che ha sorpreso in positivo tutto l’ambiente per la sua resa negli ultimi impegni di campionato. Le premesse per un ottimo match ci sono, possibile però che, secondo il risultato, da questo mix e dopo il 90′ minuto solo una delle due potrà sorridere.

 

Potrebbe interessarti anche -> Atalanta-Bologna 5-0: festa Dea

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter