Psg-City 1-2, errori parigini e fortuna inglese: Tabellino e Highlights

0
372

Deludono Mbappé e Neymar. Rimonta degli uomini di Guardiola dopo il gol di Marquinhos

Psg-City: Tabellino e Highlights

Psg-City 1-2, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Psg-City: Tabellino e Highlights – Al Parco dei Principi si affrontano i due club più ricchi d’Europa. Da una parte il Psg del qatariota Al Thani, dall’altra il Manchester City degli emiratini. Entrambe le proprietà sono arabe e possono permettersi spese pazze, finite più volte sotto la lente d’ingrandimento dl fair play finanziario, ma i risultati sportivi in campo internazionale, come la Champions League, finora non sono mai arrivati in bacheca. Il doppio confronto tra i due club sarà un dentro fuori per chi meriterà di prendere parte alla finale contro la vincente tra Real Madrid e Chelsea. Dopo un inizio frizzante il Pasg riesce a passare in vantaggio dopo appena un quarto d’ora, anche se rispetto alle stelle più attese Mbappé e Neymar è Marquinhos a iscriversi nel tabellino dei marcatori con un ottimo colpo di testa che sorprende Ederson su assist pregevole dell’esterno argentino Di Maria. La partita sembra mettersi sui binari giusti per i padroni di casa, con il City che carbura lentamente, senza riuscire a trovare le contromisure per i francesi, ma senza neanche patire troppo in difesa una serata spenta per  il francese e il brasiliano del Psg. Con tanta corsa e dinamismo dal centrocampo in su, la squadra di Pochettino non corre pericoli, almeno fino all’intervallo, ma nel corso dei minuti rinuncerà sempre più a ripartire, con un gioco in contropiede, che rispetto ad altre occasioni viste quest’anno, tende a latitare. Gli inglesi non sono però lucidi nel reagire con veemenza, con tanti errori a centrocampo, con la prima frazione di gioco che va a spegnersi sul risultato di vantaggio per 1-0 a favore dei padroni di casa.

La ripresa

La partita esteticamente è al di sotto delle attese, con errori ben più gravi che andranno a condizionare il secondo tempo. Diversamente da quanto ci si potesse attendere da formazioni di questo tipo, l’ansia da prestazione per un tale appuntamento che vale una stagione si fa sentire, ma l’emotività costerà quasi sempre a sfavore dei parigini nella ripresa. Mentre crescono gli inglesi, i giocatori di Pochettino calano nel rendimento, con la squadra di Guardiola che riuscirà presto a ribaltare la situazione, anche se attraverso dinamiche certamente fortunate. Prima un cross di De Bruyne al 64′ finisce addirittura in porta sorprendendo la retroguardia dei francesi, poi al 71′ sarà Mahrez a ribaltare completamente la partita, con un calcio di punizione che vede inspiegabilmente la difesa degli uomini di Pochettino aprirsi. Il calcio piazzato di fatto costa ai parigini due gol pesantissimi subiti in casa. L’1-2 è un risultato che destabilizza psicologicamente la squadra di casa, tanto che sia Neymar, con un’ammonizione, sia Gueye, con un bruttissimo fallo su Gundogan che gli costerà il rosso, ormai agiscono di stizza puramente con falli di frustrazione. Non la giusta reazione per una squadra come il Psg che comunque ha i mezzi per poter segnare almeno un altro gol. La partita invece si complica per gli uomini di Pochettino, senza che Mbappé e compagni riescano di fatto più a impensierire la difesa inglese negli ultimi minuti. Per contro, la squadra di Guardiola sa come comportarsi per prendere tempo, soprattutto quando il direttore di gara Brych comanda quattro minuti di recupero. I francesi non hanno la forza di attaccare e rendersi pericolosi dale parti di Ederson, mentre il City riesce a controllare agevolmente gara e risultato, meglio di quanto non abbiano fatto i padroni di casa nella ripresa. Con questa sconfitta Neymar e compagni dovranno affrontare la partita di ritorno in modo completamente diverso, con più tenuta mentale e tutt’altro dinamismo atletico, da mantenere per tutti i novanta minuti di gioco restanti. Il City è stato bravo ad approfittare del momento no degli avversari, massimizzando con due gol il dominio del campo nella seconda frazione di gioco. Molto buona l’attitudine nei secondi 45 minuti di gioco, un atteggiamento offensivo che ha permesso al City di portare a casa la partita. Per il Psg sarà dura fra una settimana rimontare in trasferta la squadra di Pep, anche se a una squadra ricca di talenti nulla dovrebbe essere impossibile, anche se finora le distrazioni difensive hanno condizionato l’inerzia della sfida.

 

Potrebbe interessarti anche -> Real-Chelsea 1-1: Benzema risponde a Pulisic

Segui la Champions League su Twitter

 

Psg-City: Tabellino e Highlights

Reti: Marquinhos 15′, De Bruyne 64′, Mahrez 71′

Psg (4-2-3-1): Navas, Bakker, Kimpembe, Marquinhos, Florenzi, Gueye, Paredes (Herrera 83′), Neymar, Verratti, Di Maria (Pereira 80′), Mbappé.
Allenatore: Mauricio Pochettino

Manchester City (4-2-3-1): Ederson, Cancelo (Zinchenko 61′), Dias, Stones, Walker, Rodri, Gundogan, Foden, Bernardo Silva, Mahrez, De Bruyne.
Allenatore: Pep Guardiola

Arbitro: Felix Brych

Ammoniti: Cancelo, Paredes, Neymar, De Bruyne.

Espulsi: Gueye

Highlights QUI